spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pd Greve su Ucraina: “Europa unita e decisa nei confronti nel governo russo per disinnescare il conflitto”

    "E non possiamo più tollerare le ambiguità di quelle forze politiche che fino a ieri hanno dimostrato vicinanza a Putin e al suo regime"

    GREVE IN CHIANTI – “Non si può restare in silenzio di fronte all’attacco della Russia nei confronti dell’Ucraina”.

    Anche il Partito democratico di Greve in Chianti prende posizione sulla guerra, iniziata ufficialmente alle prime luci dell’alba di ieri, giovedì 24 febbraio.

    “Con questo atto unilaterale – dicono dal Pd grevigiano – Putin ha scelto di calpestare non soltanto il diritto internazionale, non soltanto i diritti del popolo ucraino, ma anche e soprattutto gli ideali di libertà e democrazia che stanno alla base delle nostre società”.

    “Il pensiero va soprattutto alle popolazioni coinvolte – riflettono – ai bambini, alle donne e agli uomini che si trovano loro malgrado a fare i conti con la minaccia più grave”.

    “Mai avremmo pensato di dover assistere a una nuova guerra in Europa – aggiungono – ma purtroppo gli eventi drammatici di queste ore ci ricordano che la democrazia e la libertà sono valori fragili, che dobbiamo difendere ogni giorno”.

    “Ora – auspicano i Dem grevigiani – l’Europa deve rimanere unita e decisa nei confronti nel governo russo, per disinnescare il conflitto e favorire una soluzione diplomatica alla crisi”.

    “Non possiamo più tollerare – concludono – le ambiguità di quelle forze politiche che fino a ieri hanno dimostrato vicinanza a Putin e al suo regime”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...