spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scazzottata fra dipendenti comunali in centro a Greve in Chianti: verifiche da parte dell’amministrazione

    Colluttazione in via Battisti, a pochi passi da piazza Matteotti: bocche cucite in palazzo comunale, che però ha fatto partire tutti gli approfondimenti del caso

    GREVE IN CHIANTI – Mattinata a dir poco movimentata quella di stamani, lunedì 13 giugno, nel centro di Greve in Chianti.

    Dove due dipendenti del Comune, intenti nell’operazione di spostamento di alcuni vasi, sono venuti alle mani.

    Il fatto è avvenuto in via Cesare Battisti, la strada a pochi passi dal palazzo comunale grevigiano e da piazza Matteotti.

    Pieno centro del paese insomma, peraltro in periodo altamente turistico.

    Si può quindi immaginare l’eco che la colluttazione, che è stata abbastanza “accesa”, ha causato.

    Tanto che sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Greve in Chianti. Giunti comunque sul posto a scazzottata terminata e a via “sgombra” (al momento, peraltro, non risulterebbero denunce).

    E uno dei due uomini coinvolti ha fatto ricorso anche alle cure ospedaliere (non ci sarebbero state comunque conseguenze gravi).

    Dal canto suo, pur tenendo le bocche cucite, filtra rammarico per quanto avvenuto anche da parte dell’amministrazione comunale grevigiana.

    Che ha fatto partire tutti gli accertamenti del caso. Non escludendo dei provvedimenti ufficiali.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...