spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Referendum Costituzionale: la serata organizzata dal Partito Socialista di Greve in Chianti

    Buon successo al dibattito pubblico con il professor Zeffiro Ciuffoletti e il Costituzionalista Ugo De Siervo

    GREVE IN CHIANTI – Buon successo di pubblico per l'incontro sul tema del referendum costituzionale, organizzato nei giorni scorsi dal Partito Socialista di Greve in Chianti.

     

    Nello spazio in piazzetta delle Cantine è andato infatti in scena "La Costituzione verso il referendum" con lo storico Zeffiro Ciuffoletti e il Costituzionalista Ugo De Siervo.

     

    "Abbiamo provato a dare un contributo serio al dibattito sul prossimo referendum costituzionale – dicono dal Psi grevigiano – e, considerate la grande partecipazione e la qualità del dibattito, siamo convinti di esserci riusciti".

     

    "E' la prova migliore – dicono orgogliosi – che la politica, se fatta a buon livello e condivisa con i cittadini, ha ancora molto da dire e da dare a tutti noi".

     

    "Questa – concludono – è la prima di una serie di iniziative che i Socialisti grevigiani organizzeranno nel prossimo futuro. Ringraziamo ancora una volta chi ha contribuito alla realizzazione di questo evento e vi diamo appuntamento al prossimo!".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...