spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sopralluogo sulla SP119: impegno a riaprire il transito entro la fine della prossima settimana

    Seppur con un piccolo restringimento di carreggiata, che tuttavia garantirà la circolazione dei mezzi, la strada dovrebbe quindi riaprire prima del termine dei lavori prolungato al 28 febbraio

    SAN POLO (GREVE IN CHIANTI) – Stamani sopralluogo sulla Sp 119 “del Palagione” nei pressi della zona artigianale di Meleto.

    Sul posto il consigliere delegato della Città Metropolitana alla viabilità per l’area Chianti Francesco Casini, l’assessore ai lavori pubblici del comune di Greve in Chianti Paolo Stecchi, i tecnici della Città Metropolitana e la ditta AVR.

    All’incontro si è collegato in videocall il sindaco di Greve in Chianti (ancora isolato a casa in quanto positivo al Covid-19) Paolo Sottani.

    La strada è chiusa dal 3 novembre scorso a causa di una frana. È stato fatto un punto sui lavori, con la richiesta di accelerare.

    C’è l’impegno di riaprire la strada entro la fine della prossima settimana, seppur con un piccolo restringimento di carreggiata che tuttavia garantirà la circolazione dei mezzi.

    Troppo importante questa via di collegamento fra San Polo, la zona artigianale di Meleto, Strada e Greve in Chianti.

    L’ultimo prolungamento del cantiere, fino al 28 febbraio, aveva fatto registrare molti malumori (usiamo un eufemismo) da parte di chi utilizza questa strada ogni giorno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...