spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lo ha comunicato la giunta provinciale: “Pronti a iniziare se non provvede il proprietario”

    Messa in sicurezza della Strada Provinciale 119, che collega San Polo con Strada in Chianti e in cui da mesi vi è un grave problema franoso che ne limita e ne rende pericolosa la percorribilità: la giunta provinciale ha risposto in consiglio provinciale a una domanda d'attualità sul tema.

     

    "Vi è un problema – è stata la risposta – legato ad un’inottemperanza da parte del privato proprietario del terreno su cui devono essere fatti gli interventi di ripristino; interventi che sono in relazione ai problemi della viabilità sottostante. Il contrasto è stato portato nelle sedi giudiziarie. Poiché sulla strada provinciale arrivano detriti che potrebbero causare danni a chi la percorre, il sindaco di Greve ha emanato un'ordinanza, il 14 gennaio, dando 30 giorni di tempo al proprietario del terreno per intervenire. Ma non si sarebbe ancora verificato alcun intervento".

     

    "La Provincia di Firenze – è stata la conclusione – potrà intervenire in via sostitutiva, decorsi i 30 giorni, sulla base delle comunicazioni che farà il Comune di Greve. Nel caso la Provincia è in grado di far partire i lavori entro questa primavera".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...