spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E’ accaduto a Principina: a dare l’allarme lo stradese Marco Pratesi. Donna denunciata

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Non si è gettato in acqua, non si è buttato nel fuoco o compiuto atti di quello che comunemente viene definito eroismo. Ma forse ha fatto qualcosa di più: non si è girato dall'altra parte, si è messo nei panni di un'altra persona, più debole, cercando di capirne i bisogni e le esigenze. Aiutandola.

     

    La storia che ci racconta Marco Pratesi (in foto), commerciante molto conosciuto di Strada in Chianti, inizia nel tardo pomeriggio di domenica 21 luglio al bagno Grifomare di Principina: "Erano circa le 18.30 quando io e gli addetti alla spiaggia notiamo un signore disabile, con sedia a rotelle, da solo sulla sdraio sotto all'ombrellone".

     

    "Avvicinadoci – prosegue Marco – proviamo a capire se fosse lì da solo, e ci riferisce che era con una ragzza (badante) che lavorava per lui che l'aveva lasciato lì da un po' di tempo, senza fare ritorno".

     

    Solo, impossibilitato a muoversi, sotto al sole: "Allora ci siamo guardati attorno – continua Marco – senza esito positivo e abbiamo deciso di chiamare qualcuno. Intorno alle 19.10 faccio il 112 e racconto tutto: mi fanno chiamare il comando dei carabinieri di Marina di Grosseto i quali, dopo aver ricevuto la mia chiamata, nell'arco di 10 minuti intervengono venendo con una pattuglia in spiaggia".

     

    "Dopo aver preso le mie generalità – continua il racconto – hanno preso quelle del signore e degli addetti allla spiaggia; mentre erano ancora lì due francesi hanno detto di aver visto questa ragazza più avanti sulla spiaggia, a giocare". 

     

    I carabinieri mandano gli addetti alla spiaggia a chiamarla: quando è arrivata, le hanno preso le generalità e hanno provveduto alla denuncia.

     

    L'aveva lasciato solo, per un lunghissimo tempo, sulla sabbia calda e senza la possibilità di muoversi in alcun modo. L'intervento di persone che si sono prese a cuore dell'uomo ha risolto per il meglio una situazione che poteva finire molto diversamente.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...