spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Strada facendo”, la comunità di Strada in Chianti si racconta in un libro

    Curato da Antonio Tapinassi e Simona Forzoni. Sabato 19 giugno alle ore 17.30, la presentazione del volume negli spazi del circolo Acli Aurora

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Sarà presentato sabato 19 giugno alle 17.30, negli spazi del circolo Acli Aurora di Strada in Chianti, il libro “Strada facendo – Gli alberi sorreggono la terra” con gli interventi degli autori, del sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani e dell’assessore alla cultura Lorenzo Lotti

    Un libro e un percorso condiviso che i curatori, stradesi doc, Antonio Tapinassi e Simona Forzoni, hanno realizzato per ripercorrere la storia di Strada in Chianti insieme ai protagonisti, gli abitanti della frazione.

    Che hanno collaborato alla realizzazione il progetto fornendo testimonianze, memorie, ricordi.

    L’iniziativa sarà introdotta e moderata dal giornalista Paolo Pellegrini, che ha contribuito alla stesura del volume.

    Il libro offre una carrellata di affreschi di vita vissuta attraverso le testimonianze dei residenti e dei lavoratori di Strada in Chianti in un lungo viaggio, fatto di esperienze ed emozioni come tasselli di un patrimonio collettivo, che dall’inizio del ventesimo secolo giunge ai giorni nostri.

    Dall’arrivo dell’energia elettrica e dell’acquedotto alle marachelle dei più piccoli, dal passaggio del fronte allo spopolamento della campagna, dall’inizio della scuola al lavoro nei campi.

    Immagini sbiadite dal tempo che il volume, nato da un’idea di Antonio Tapinassi e Simona Forzoni, nonché assessore del Comune di Greve, mette in luce raccontando gli stili di vita, passati e contemporanei, della comunità chiantigiana.

    “Con l’aiuto dei cittadini più anziani riemergono dal passato modi di dire, tradizioni, usi e costumi, tramandati oralmente – dichiarano gli autori – è così che scopriamo il significato di espressioni come “l’avea morto un pollo”, “andanno”, “capinno”, “ho da ‘ire a i’ mercato a Grèe””.

    “È un libro – proseguono gli autori – che va oltre le parole, l’indagine scava nei ricordi e testimonia il senso del fare comunità, lo stretto rapporto che lega gli abitanti al loro territorio, il modo in cui lo hanno fatto crescere immettendo radici e valori profondi quali solidarietà, senso della famiglia, attaccamento al lavoro, operosità, inclusione sociale”.

    L’iniziativa, patrocinata dal Comune, è stata realizzata con il contributo di Avis Sezione di Strada in Chianti, Farmacia Rosini e Lavorazione Metalli.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...