spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La Biblioteca di Strada in Chianti cambia orario e cerca nuovi volontari

    La raccolta da quest'anno parteciperà col suo catalogo al circuito Sdiaf delle biblioteche fiorentine

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – La Biblioteca di Strada in Chianti cambia orario di apertura: da lunedì 14 gennaio il servizio avverrà con il seguente orario: lunedì ore 16-18, martedì ore 10-12.

     

    La Biblioteca, inaugurata il 10 giugno 2013, è stata realizzata dai volontari e ne è interamente gestita; i libri, circa 5000, come tutte le attrezzature presenti nella saletta, sono stati regalati dai cittadini, con alcune donazioni di enti ed istituzioni pubbliche. I lavori di classificazione sono stati svolti da ragazzi, giovani e adulti a partire da marzo 2013.

     

    La Biblioteca è ospitata nel Centro Civico comunale il cui salone, i giorni di apertura della Biblioteca, può essere utilizzato come sala studio o per le varie iniziative programmate.

     

    La Biblioteca ha organizzato nel tempo una serie di iniziative culturali tra le quali Il Sabato nel Villaggio (incontri e conferenze), CineBiblio (proiezioni in orario serale con seguente dibattito sui temi del film) e Tè e Pasticcini (letture accompagnate da musica). Tutte le iniziative sono state completamente gratuite e le spese sostenute sono sempre state coperte dalle donazioni di utenti e volontari.

     

    Da quest’anno parteciperà al circuito SDIAF (non per il prestito interbibliotecario); nel frattempo il catalogo è consultabile on line all’indirizzo: www.libriperstrada.it

     

    Chi vuole può fare un salto in biblioteca: la Biblioteca sarà felicissima di incontrare nuovi utenti e nuovi volontari.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...