spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “I genitori potranno scegliere tra l’insegnamento dei rudimenti musicali o la lingua inglese”

    SAN POLO (GREVE IN CHIANTI) – L'impegno del Comune di Greve in Chianti a sostegno della scuola primaria di San Polo in Chianti prosegue.

     

    Le famiglie dei bambini iscritti potranno avvalersi della copertura pomeridiana di un giorno alla settimana grazie alla decisione della giunta Sottani di destinare uno specifico fondo, con un'eventuale compartecipazione dei genitori, alla realizzazione di progetti musicali o a supporto del programma didattico.

     

    Un pomeriggio facoltativo, compreso tra le 13 e le 16.30 gestito per conto del Comune da un team di educatori e operatori qualificati.

     

    E' questa la proposta che l'assessore alla pubblica istruzione Maria Grazia Esposito ha elaborato con l'obiettivo di completare il quadro settimanale dei rientri pomeridiani, favorire i genitori che lavorano e sostenere il percorso educativo dei bambini con l'apprendimento di nuove e alternative discipline.

     

    “Ho pensato alla musica – commenta l'assessore – come linguaggio universale e strumento attraverso il quale diffondere valori e temi indispensabili al percorso di crescita di ciascuno tra cui uguaglianza, integrazione, legalità, non violenza; oltre a questo tipo di attività che potrà contare sulle specifiche competenze di musicisti professionisti ed educatori, ho proposto ai genitori di avvalersi, alternativamente, di un diverso progetto incentrato sul potenziamento della lingua inglese quale strumento interculturale di comunicazione e condivisione di lingua e valori”.

     

    All'impegno del Comune si aggiunge la buona notizia comunicata ieri all'assessore dal dirigente scolastico di Greve in Chianti Antonella Zucchelli.

     

    L'attività didattica della scuola primaria di San Polo, che sembrava ridotta a modulo con due rientri pomeridiani, sarà potenziata da un terzo pomeriggio.

     

    “Se i genitori accoglieranno la nostra proposta – conclude l'assessore – i bambini avranno una continuità didattica ed educativa spalmata su quattro rientri pomeridiani, in un ottica di continuità con gli anni precedenti; un risultato importante che rivela quanto necessaria sia la collaborazione tra scuola, famiglie e istituzioni, in un momento non facile per le risorse comunali, sempre più strette nella morsa dei bilanci e della riduzione dei fondi statali”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua