spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Accoglienza dei cittadini ucraini: mercoledì appuntamento alla casa del popolo di Tavarnuzze

    Dall'inizio del conflitto, sul territorio imprunetino sono arrivate oltre 40 persone in fuga. Ieri il primo incontro con l'amministrazione comunale

    IMPRUNETA – Dall’inizio della guerra in Ucraina, sul territorio imprunetino sono arrivati più di 40 persone in fuga, ospitate presso famiglie imprunetine, italiane e non.

    Per ascoltare quali siano oggi le loro necessità, per capire quello di cui hanno più bisogno, l’assessorato alle politiche sociali ha organizzato un momento corale e conviviale presso la casa del popolo di Tavarnuzze.

    L’assessore Laura Cioni, dopo aver salutato i presenti da parte dell’amministrazione comunale, insieme a Ida Beneforti, presidente del circolo Arci tavarnuzzino e Sabrina Merenda, assessore all’istruzione, ha ringraziato tutti coloro che hanno aperto le porte delle loro case per accogliere i cittadini ucraini.

    Auspicando “un rafforzamento della rete di solidarietà che parte principalmente dalla buona volontà delle persone”.

    Grazie alla disponibilità della Casa del Popolo di Tavarnuzze, a cui vanno i sentiti ringraziamenti dell’assessore e dell’amministrazione comunale, ci sarà la possibilità per tutte le famiglie ucraine e per tutti coloro che hanno voglia di conoscerle, di ritrovarsi anche mercoledì prossimo, 25 maggio, alle 17, con la prospettiva di renderlo un appuntamento fisso di conoscenza, accoglienza e scambio.

    L’assessore Cioni ha sottolineato “l’importanza di offrire uno spazio comune dove incontrarsi e trovare insieme soluzioni alle diverse necessità, ma soprattutto per sentirsi tutti facenti parte della stessa specie, l’umanità”.

    Con una foto di gruppo con i cittadini ucraini, l’amministrazione comunale e tuttii presenti, si è voluto infine suggellare i sentimenti di riconoscenza e di amicizia che l’incontro ha generato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...