spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Allarme a Impruneta: “Attenzione, ritrovati tre gatti morti con traumi alla testa”

    Un volantino allerta la cittadinanza sulla possibilità che ci sia qualcuno responsabile di morti e sparizioni di felini: dai carabinieri imprunetini, però, nessuna denuncia

    IMPRUNETA – Un allarme, diffuso con alcuni volantini, nel quale si prefigura la presenza di qualcuno dietro la sparizione e la morte di alcuni gatti a Impruneta.

    Allarme che però non trova al momento riscontro in denunce ufficiali presentate ai carabinieri della Stazione di Impruneta.

    “Attenzione! – si legge nel volantino – State attenti ai vostri gatti!”.

    “Solo nella zona Desco-Montecchio – si prosegue – negli ultimi anni, di gatti ne sono spariti tre nel nulla, in analoghe situazioni”.

    “Altrettanti – si denuncia – sono stati trovati morti con trauma alla testa”.

    “Tutti sterilizzati – viene precisato – e tutti abituati a ritornare alla propria casa”.

    “L’anno scorso – prosegue il volantino – in questo periodo si erano verificati gli stessi eventi, anche se in numero minore”.

    “Abbiamo il sospetto – si avanza l’ipotesi – che sia opera della stessa persona”.

    Poi, l’appello: “Chiunque veda persone agire in modo sospetto con cibo ed altro è pregato di avvertire le forze dell’ordine”.

    “Le persone – concluce il volantino – che maltrattano, uccidono, rubano animali domestici sono punibili per la legge da quattro mesi a due anni di reclusione, e ad una multa da 5mila a 30mila euro”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...