spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il giorno dopo il furto a Firenze. Questa mattina visto, sempre a Firenze, in via del Gelsomino

    IMPRUNETA – Sembra proprio che il camper rubato nei giorni scorsi a Impruneta (uguale al modello nella foto, clicca qui per leggere l'articolo) per adesso non abbia fattto… tanta strada.

     

    In pochi giorni infatti siamo già al secondo "avvistamento" a Firenze: il primo avvenne il giorno dopo il furto, quando il camper rubato pare sia rimasto coinvolto in un incidente con un altro camper.

     

    Il ragazzo alla guida di quello rubato sembra se la sia cavata spiegando, probabilmente dopo aver sbirciato nel libretto di circolazione, di essere il figlio della proprietaria.

     

    Il secondo "avvistamento" è avvenuto questa mattina ad opera di una parente della famiglia derubata del mezzo: è stato visto alle 7.30 circa nella strada che va Pomana al Poggio Imperiale (via del Gelsomino), mentre si dirigeva in viale Torricelli".

     

    Ricordiamo che la targa è AB168KJ, è un Ford Laika Ecovip di colore bianco con fasce basse laterali grigie, immatricolato nel 1994. Con adesivi sul retro, porta biciclette e scaletta dietro (mezza in metallo e mezza in legno).

     

    Se qualcuno notasse il mezzo è pregato di contattare immediatamente le forze dell'ordine.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...