spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Eletta la presidente della Pro Loco di Tavarnuzze: è Azzurra Boscherini

    Prende il testimone da Matteo Aramini. I suoi due vice saranno Samuele Sandrucci e Sebastiano Di Falco

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Si è tenuto ieri sera (lunedì 30 ottobre) a Tavarnuzze il primo incontro del nuovo consiglio della Pro Loco tavarnuzzina, che ha visto aggiungersi ai membri eletti la scorsa settimana Silvia Calcinai in veste di rappresentante del Corteo Storico. A breve dovremmo conoscere anche il nome del consigliere eletto dal Tavolo Sociale.

     

    Al primo punto dell'ordine del giorno la scelta del presidente, conclusasi con l'elezione all'unanimità di Azzurra Boscherini, che prende quindi il testimone del presidente uscente Matteo Aramini.

     

    PRO LOCO – Il nuovo consiglio. Si aggiungono Silvia Calcinai e un rapprsentante del Tavolo Sociale

     

    Il neo presidente eletto ha poi assegnato la carica di vice presidenti a Samuele Sandrucci e Sebastiano Di Falco. L'incarico di tesoriere è stato affidato a Rossana Parigi.

     

    Già ieri sera il nuovo consiglio ha iniziato a muoversi per l'organizzazione di quello che sarà il suo primo evento, previsto nel periodo natalizio.

     

    "L'entusiasmo non manca e neanche la voglia di fare – dicono dal nuovo direttivo della Pro Loco tavarnuzzina – con l'auspicio di riuscire ad eguagliare l'ottimo lavoro svolto dalla precedente gestione".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...