spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Post inaugurazione parcheggio Bottai: “Il sindaco la smetta con le promesse”

    Jonathan Corsani (CDC): "Invece di fantasticare racconti per una volta le cose come stanno ai cittadini"

    IMPRUNETA – "Sull'inaugurazione del parcheggio di Bottai sono già state spese molte parole in questi giorni, ma ci sono alcune questioni che ci hanno fatto storcere il naso".

     

    E' l'incipit della riflessione post-natalizia di Jonathan Corsani, coordinatore de Il Coraggio di Cambiare, che critica sia il taglio del nastro sia le promesse "a corollario" espresse dal sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei.

     

    "Il nostro primo cittadino – dice Corsani – ha emesso un comunicato stampa sulle "future" opere da realizzare nel comune di Impruneta, ma ancora peggio è il volantino, sempre del sindaco che circola in questi giorni. In sostanza si cerca vedere in positivo delle situazioni che riguardano dei lavori che sono ormai programmati da 15 anni e che solo in minima parte sono state realizzate… e di ciò non mi vanterei"

     

    "Il bypass del Galluzzo – dice Corsani – in parte c'è è vero ma tutto quel "complesso snodo di rampe progettate per il miglior inserimento ambientale, dalle due gallerie Poggio Secco e Del Colle" non ve n'è traccia, non sappiamo se è finanziato, non c'è una tempistica e comunque non c'è niente che ci faccia pensare a una fine in tempi brevi. Riteniamo che quando si dicono queste cose bisognerebbe quanto meno informare e dire le cose come realmente stanno".

     

    "Parco Pali a Tavarnuzze – continua Corsani – Per questo progetto sono già stati tolti centinaia di migliaia di euro per realizzare interventi anche condivisibili, ma per come era stato concepito all'inizio come opera di ricaduta della società di autostrade, ad oggi risulta irrealizzabile e molto grave è che non si ha traccia del nuovo progetto di come sarà dopo un sensibile taglio di fondi. Ma stando alle parole del sindaco i lavori partiranno a breve".

     

    "Quindi – conclude Corsani – in sostanza ci viene da chiedere al sindaco. Ma di cosa stai parlando, ma cosa stai dicendo? Invece di "fantasticare", perché non illustra le cose realmente come stanno senza girarci intorno e senza raccontare una sequela di parole messe in fila?".

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...