spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dopo lo stop dovuto alla pandemia alla casa del popolo di Impruneta tornato ludoteca e spazio compiti

    Ne parliamo con Damiano Misson: “La nostra iniziativa tende ad offrire un’opportunità dove i bambini sono liberi di esprimersi"

    IMPRUNETA – Dopo lo stop dovuto alla pandemia, alla casa del popolo di Impruneta sono tornate la ludoteca e lo spazio compiti.

    Ne parliamo con Damiano Misson, a nome di tutto il consiglio della casa del popolo.

    “Tutto inizia nel 2019 – racconta – quando nacque l’esigenza da parte del comitato dei genitori di creare una ludoteca autogestita alla casa del popolo. Per dar vita al progetto furono organizzati incontri operativi tra i genitori interessati”.

    “E – prosegue – infine, grazie alla disponibilità delle strutture messe a disposizione dalla casa del popolo, ai contributi delle associazioni La Barazzina e Auser, a gennaio 2020 la ludoteca “1,2,3 Stella” aprì i battenti”.

    “Purtroppo – ricorda – subito dopo l’inaugurazione, la diffusione dell’evento pandemico e il successivo lockdown determinarono la sospensione dell’attività”.

    “Allo stato attuale – spiega Damiano – sono ancora valide tutte le valutazioni e le motivazioni alla base della scelta fatta dai genitori e dalla casa del popolo, cioè la mancanza di uno spazio accogliente, ricco di stimoli e di occasioni di socialità da usufruire in orario extrascolastico”.

    “Per questo motivo – prosegue – abbiamo quindi organizzato incontri per… riaccendere la scintilla. Sono in progetto attività di promozione quali l’organizzazione di laboratori a piccoli gruppi, tenuti dai genitori con materiale messo a diposizione dalla casa del popolo o acquisito attraverso collaborazioni con i commercianti del paese”.

    E ancora, elenca Damiano, “l’allestimento di un angolo permanente dedicato al ri-uso creativo di materiale di recupero e riciclo; l’utilizzo di un proiettore ad uso esclusivo della ludoteca per il “cinema dei piccoli” con un calendario strutturato dalle famiglie o per progettare giochi di luci/ombre e proiezione di luci colorate e immagini (ad esempio contesti immersivi)”.

    “La nostra iniziativa – riprende – tende ad offrire un’opportunità dove i bambini sono liberi di esprimersi, di elaborare ciò che hanno sperimentato. Mettendo alla prova la loro immaginazione dando pieno sfogo alla fantasia ed al gioco individuale e collettivo attraverso gli strumenti messi a loro disposizione”.

    “Essendo una ludoteca autogestita (e non un baby parking ) – puntualizza – la presenza dei genitori deve essere garantita. Tale scelta dà la possibilità a grandi e piccoli di interagire e conoscersi attraverso il gioco, creando uno scambio ricco di emozioni che consente ai grandi di dimenticare per qualche ora i pensieri quotidiani, godendo appieno il tempo in compagnia dei figli e degli altri genitori, scambiandosi impressioni, problemi e soluzioni”.

    La ludoteca “1,2,3 Stella” è uno spazio autogestito dalle famiglie al quale si accede direttamente negli orari di apertura del bar (mattina-pomeriggio, tutti i giorni della settimana).

    “Ha riaperto anche lo spazio compiti – fa sapere Damiano – per le bambine e i bambini della scuola primaria. Che potranno ritrovarsi per condividere il momento dei compiti, con l’aiuto di educatori e volontari”.

    “Offriamo ai bambini – sottolinea – l’occasione di svolgere parte dei compiti scolastici confrontandosi e lavorando insieme affiancati dagli adulti, con l’obiettivo di acquisire crescente autonomia e responsabilità. I partecipanti in maniera dinamica vengono suddivisi in piccoli gruppi o seguiti individualmente tenendo conto delle necessità del singolo bambino”.

    Lo spazio compiti si tiene in orario pomeridiano, dalle 17 alle 19, ogni venerdì presso la sede in via della Croce.

    “Ci teniamo a sottolineare – conclude – che sia per la ludoteca che per lo spazio compiti vengono assicurate le norme vigenti in materia anti Covid-19. E il protocollo di comportamento è messo a disposizione di tutti i bambini e gli accompagnatori. Entrambe le iniziative sono completamente gratuite, necessitano solo della tessera Arci”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua