spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Doppio appuntamento all’attivissimo circolo di Tavarnuzze: la collettiva di foto inaugurata l’8 novembre

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Doppio appuntamento al circolo Mcl L'Incontro di Tavarnuzze: si è iniziato ieri, sabato 8 novembre, con l'inaugurazione di una novità promossa dalla presidenza.

     

    Una mostra fotografica collettiva, organizzata con la collaboraizone del Tavolo Sociale di Tavarnuzze, che ha fornito i pannelli, con foto di: Antonio Ancarola, Dario Ciampini, Alessandro Della Lastra, Fabio Fioravanti, Francesco Pianigiani, Simone Scarti, Jacopo Zecchi, Luciano Zecchi.

     

    La mostra sarà visibile: domenica 9 e domenica 16 novembre 10-12 e 16-19; martedì 11 e giovedì 13 novembre 21-22.30; sabato 15 novembre 16-19.

    L'altro evento è invece un classico: domenica 16 novembre si terrà la 14esima giornata dedicata all'adozione a distanza e al progetto Agata Smeralda, un progetto al servizio della vita e della speranza.

     

    Programma: alle 11.15 Messa presso la chiesa del Sacro Cuore di Tavarnuzze; alle 13 pranzo comunitario presso il circolo Mcl L’incontro; alle 15 testimonianze dell’associazione Agata Smeralda di Firenze con la partecipazione del presidente, professor Mauro Barsi.

     

    A sostegno dell’adozione a distanza effettuata dal circolo sarà allestita una fiera di beneficenza. Per partecipare al pranzo (15 euro gli adulti e 10 euro i bambini): si prega prenotare entro giovedì 13 novembre a: Graziella 3288829450; Alessandro 3384199921.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...