spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Intanto, presentato il nuovo stendardo e nuove amicizie con altre Fiere… valdarnesi

    IMPRUNETA – Oggi alla Fiera di San Luca, che ha iniziato il conto alla rovescia fino a domenica prossima, è il grande giorno della Corsa dei Cavalli e dei "fochi".

     

    Questo il programma: dalle 9 "Aspettando i fochi": Via Paolieri e P.tta Lottini “Via Paolieri in Bancherella”. Mercatino arti e mestieri dell'ingegno e piccolo antiquariato.

     

    Alle 15 in viale Vittorio Veneto si corre “Palio di San Luca”. Dal Parco della Rimembranza tradizionale corsa a cavallo con la partecipazione di 16 cavalli suddivisi in 4 batterie. Nella batteria finale i vincitori indosseranno le casacche dei quattro rioni: Fornaci, Pallò, Sant'Antonio e Sante Marie.

     

    Alla scuderia prima classificata: “Trofeo Macelleria Nannicini”. Al rione primo classificato verrà assegnata il "2ª Memorial Renzo Miniati”. Il trofeo e la coppa sono offerti dalla Macelleria Nannicini. Il Palio di San Luca è stato dipinto dall'artista imprunetina Martina Secciani. Infine alle 22 in piazza Buondelmonti grande spettacolo pirotecnico.

     

    Intanto il comitato della Fiera di San Luca stringe ancor più saldi legami con le grandi Fiere valdarnesi: da anni prosegue l'amicizia con quella (enorme) di Terranuova Bracciolini; lunedì scorso, durante il tradizionale pranzo con le autorità (sindaco Alessio Calamandrei e presidente comitato Marco Nardini in testa), è stata l'occasione per introdurre la seconda "Fiera amica" di quella imprunetina, ovvero quella di Pian di Sco'.

     

    E dietro al tavolo campeggiava il nuovo stendardo della Fiera di San Luca: una bandiera a schacchi gialli e rossi (con il rosso che richiama un po' anche la terracotta), la gallina sopra al "Monte" (la fiera è famosa per i polli cotto sui carboni) e una data in numeri romani, 1060, che richiama l'anno di fondazione della Basilica di Santa Maria all'Impruneta ad opera del Cardinale Umberto di Selva Candida, perciò si é ipotizzato che la Fiera si sia nata e sviluppata intorno al Santuario.

     

    Una stemma celebrato anche con un commosso brindisi alla memoria di Renzo Miniati, il grande "Pizzicore", vera anima della Fiera di San Luca, personaggio amatissimo in paese, scomparso lo scorso anno.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...