spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Firmato il protocollo d’intesa per la costituzione del Tavolo Povertà a Impruneta

    Auser, Fondazione Caritas, Cooperativa Le Rose, Cooperativa Coop 21, Gruppo Volontari Tavarnuzze, Misericordia Impruneta, Pubblica Assistenza Tavarnuzze, San Vincenzo de' Paoli, Unitalsi

    IMPRUNETA – Firmato nei giorni scorsi, nella sala consiliare di Impruneta, il protocollo per la costituzione del Tavolo Povertà.

    Presenti alla firma l’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore ai servizi sociali Laura Cioni, e i rappresentanti delle associazioni locali.

    Più precisamente Auser, Fondazione Caritas, Cooperativa Sociale Le Rose, Cooperativa Sociale Coop 21, Gruppo Volontari Tavarnuzze, Misericordia Impruneta, Pubblica Assistenza Tavarnuzze, San Vincenzo de’ Paoli, Unitalsi.

    Il Tavolo si propone di concorrere alla definizione di interventi di contrasto alla povertà, mettendo in atto sinergie tra le istituzioni, le realtà associative e il volontariato locali.

    Per esempio, si occuperà dei Progetti utili alla Collettività (PUC) che coinvolgono i beneficiari di Reddito di Cittadinanza che sono tenuti a svolgere tali Progetti all’interno del comune di residenza per almeno 8 ore settimanali aumentabili fino a 16.

    I PUC rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita in coerenza con le competenze professionali dei beneficiari, a partire dai bisogni ed alle esigenze della comunità locale.

    La firma da parte dell’assessora Laura Cioni

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...