spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / L’omaggio a chi ha dato la vita per noi: al Cimitero Americano il Memorial Day 2022

    Presenti anche i sindaci Alessio Calamandrei (Impruneta), Paolo Sottani (Greve in Chianti), Roberto Ciappi (San Casciano), David Baroncelli (Barberino Tavarnelle)

    FALCIANI (IMPRUNETA) – C’erano, fra le altre autorità, civili e militari, anche i sindaci del nostro territorio.

    Alessio Calamandrei (Impruneta), Paolo Sottani (Greve in Chianti), Roberto Ciappi (San Casciano), David Baroncelli (Barberino Tavarnelle).

    Per la Regione Toscana il consigliere regionale di area Chianti, Massimiliano Pescini, il presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo

    Presente anche, in rappresentanza del Comune di Firenze, la vicesindaca Alessia Bettini.

    Ieri, lunedì 30 maggio, al Cimitero Americano dei Falciani, si è celebrato il Memorial Day 2022. Ovvero la commemorazione dei militari americani caduti durante la seconda guerra mondiale.

    Le autorità, statunitensi e italiane, hanno deposto corone di alloro lungo il Muro dei Dispersi, su cui sono incisi 1.409 nomi di caduti in battaglia.

    Prima dell’inizio, poste sui due lati del Sacrario, hanno suonato la Banda della Sesta Flotta, Marina Militare degli Stati Uniti d’America e la Banda dei Carabinieri.

    Per poi dare inizio alla cerimonia con gli inni nazionali italiano e americano e il passaggio sul cimitero di due aerei da combattimento.

    A seguire il saluto di benvenuto del Commissario, American Battle Monuments Commission Raymond D. Kemp, Sr.; l’invocazione del Cappellano, Comando dell’Esercito Statunitense in Europa e Africa, Colonnello James J. Stumme, Esercito degli Stati Uniti. Presente anche il Presidente della Comunità Ebraica di Firenze Enrico Fink.

    A seguire il Proclama Presidenziale della Console Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze Ragini Gupta e i discorsi di S.E. l’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America presso la Santa Sede Joseph S. Donnelly, il Comandante della Task Force dell’Esercito Statunitense per l’Europa Meridionale, Africa e Vice Comandante Generale dell’Esercito Statunitense in Europa e Africa Generale di Divisione Andrew M. Rohling.

    Per l’Italia la parola è passata al Sottosegretario di Stato alla Difesa Stefania Pucciarelli.

    Dopodiché c’è stato il momento delle deposizioni delle corone con gli onori resi dal Reparto d’Onore dell’Esercito degli Stati Uniti, la benedizione del Cappellano Militare, Vicario Episcopale per l’Esercito Italiano Don Giuseppe Ganciu, mentre sul pennone posto all’inizio del cimitero, salivano le due bandiere.

    Nel Cimitero americano dei Falciani sono sepolti 4.392 uomini e donne appartenenti alle forze armate americane, che morirono durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Rappresentano un monito per ciascuno di noi. Un ricordo che non deve svanire. Una memoria che va onorata e coltivata.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...