spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Unipol Sai Chianti Valdelsa: inaugurata (ieri) la nuova sede a Impruneta in via Paolieri

    Al taglio del nastro, tutto il gruppo Unipol Sai Chianti Valdelsa, tantissimi clienti, e il sindaco di Impruneta Riccardo Lazzerini

    IMPRUNETA – Nel cuore di via Paolieri, ovvero la via di maggior passaggio nel centro storico di Impruneta, a pochi passi da piazza Buondelmonti.

    Unipol Sai Chianti Valdelsa ha inaugurato ieri, giovedì 2 novembre, la sua nuova sede.

    Due ampi locali nei quali il team imprunetino, composto da Carlo Giustini, Tommaso Giustini, Lucia Bosi e Lorenzo Innocenti, potrà lavorare al meglio, al servizio dei clienti.

    Uno spostamento di poche centinaia di metri quello di Unipol Sai Chianti Valdelsa, che in precedenza aveva gli uffici sul lato di piazza Buondelmonti accanto al Circolo San Giuseppe.

    Ma uno spostamento che pone ancor di più la compagnia assicurativa nel cuore del capoluogo.

    Al taglio del nastro, alla presenza del team allargato di tutto il gruppo Unipol Sai Chianti Valdelsa e di tantissimi clienti, anche il sindaco di Impruneta Riccardo Lazzerini.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...