spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Frana di Tavarnuzze: cronoprogramma per la messa in sicurezza dell’area. Si accorciano i tempi per il rientro

    Il sindaco: "L'obiettivo è permettere alle attività produttive di riprendere il proprio lavoro e alle famiglie di rientrare nelle proprie abitazioni il prima possibile"

    IMPRUNETA – Questa mattina il sindaco di Impruneta Riccardo Lazzerini, accompagnato dagli assessori Marco Canuti e Lorenzo Bellini, ha effettuato un sopralluogo presso le due palazzine di via Cassia a Tavarnuzze, evacuate a seguito della frana del 27 marzo scorso.


    In seguito al confronto con i geologi Luca Pagliazzi e Massimo Della Schiava, e con l’ingegner Alessandro Bonini della società ING3GNI Srl, è stato definito il cronoprogramma per la messa in sicurezza dell’area.

    “I tempi previsti sono inferiori a quelli inizialmente ipotizzati” spiega l’amministrazione comunale in una nota.


    “Le ultime attività – aggiungono – hanno permesso una sostanziale messa in sicurezza della parete rocciosa”.

    “Nei prossimi giorni – si sottolinea – verrà installata una rete paramassi con chiodature, in grado di trattenere massi anche in caso di futuri spostamenti del declivio interessato dal movimento franoso”.

    L’intervento iniziato ieri mattina – precisano ancora dal palazzo comunale – permetterà di ridurre i tempi previsti affinché le famiglie siano autorizzate a rientrare nelle proprie abitazioni”.

    “I restanti lavori – si ricorda – saranno completati entro 60 giorni, come stabilito dall’ordinanza”.

    “Sono soddisfatto del lavoro svolto dai tecnici – dice il sindaco Lazzerini – e dalla rapidità con cui è stato definito il cronoprogramma per la messa in sicurezza dell’area”.

    “L’obiettivo – conclude – è permettere alle attività produttive di riprendere il proprio lavoro e alle famiglie di rientrare nelle proprie abitazioni il prima possibile”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...