spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’assessore ai lavori pubblici Buccianelli: “Ci siamo mossi in tempi rapidissimi”

    "Non ci sono mai stati lavori in corso negli ultimi giorni al cimitero comunale di Picchirillo che abbiano portato alla scoperchiatura del tetto di un padiglione di loculi. Se il tetto in questione è rimasto scoperto nei giorni scorsi, ciò è accaduto a causa del furto nella notte tra il 2 e il 3 gennaio, dei pannelli in rame che costituivano la copertura del padiglione danneggiato".

     

    A sottolinearlo è l'assessore ai lavori pubblici, Leonello Buccianelli: "Per questo – prosegue – chi si è recato al cimitero nei giorni successivi al furto, si è trovato davanti il sorprendente quanto brutto spettacolo".

     

    "Il Comune – spiegano dall’assessorato ai lavori pubblici – ha fatto regolare denuncia e si è subito attivato per ripristinare la condizione del tetto. Tanto che mercoledì 9 gennaio una ditta era già al lavoro per risistemare la copertura del tetto che è stata ricostituita. Ora mancano solo da posizionare alcune scossaline per la raccolta dell’acqua".

     

    "Da parte del Comune, dunque – è la conclusione – nessuna incuria o disfunzione di servizio, quanto semmai una pronta risposta per ripristinare lo stato dei luoghi".
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...