spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gruppo Trekking Impruneta, le escursioni in programma per l’estate 2017

    Il gruppo nato nel 2003 passo dopo passo ha arricchito il suo carnet di avventure in giro per la Toscana

    IMPRUNETA – "Prima, ciascuno di noi camminava solo con le proprie gambe, e al massimo in compagnia delle gambe di qualche amico. Poi è venuta l’idea di un piccolo gruppo di poter condividere la scoperta di luoghi ed angoli naturali, e costruiti dall’uomo. Condividere l’attenzione e la consapevolezza nel guardare quello che ci circonda, senza considerare nulla banale e scontato, riuscendo a “vedere” davvero intorno a noi. Condividere anche abitudini, prima fra tutte quella di aprirsi agli altri e leggere quello che ci sta intorno, come solo andando a piedi si può fare".

     

    Nasce così nel 2003 il gruppo Trekking Impruneta che ha la sua "base" alla casa del popolo di via delle Croci. Passo dopo passo si sono strette amicizie e si è arricchito il programma di escursioni in collina e in montagna, al mare e in città, allargandosi a comprendere anche le isole di Montecristo e di Gorgona.

     

    Quali sono le avventure in serbo per questa estate? La prossima escursione sarà il 18 giugno, "Dall'Abetone a Libro Aperto" con Fabio Consigli, il 2 luglio invece il trekking ha per titolo "Un fiumicello tra i monti con Roberto Cecconi, e il 16 luglio la meta è l'"Orto Botanico del Sestaione" con Roberto Vergelli (Tutte le escursioni estive prevedono una passeggiata su sentieri anche scoscesi).

     

    Per tutte le informazioni si può guardare il sito di Trekking Impruneta

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...