spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Comune di Impruneta vince la causa contro Autostrade per l’Italia: che dovrà pagare la TOSAP 2013 e 2015

    Per la Corte di Cassazione la società dovrà pagare la tassa per i sovrappassi autostradali sulle strade comunali. Il sindaco Lazzerini: "Importante traguardo, a tutela degli onesti contribuenti"

    IMPRUNETA – “Con una storica sentenza, la numero 6029/2024, la Corte di Cassazione ha dato ragione al Comune di Impruneta nella sua disputa con la società che gestisce il tratto autostradale che attraversa il territorio comunale”.

    Lo scrive in una nota la stessa amministrazione comunale imprunetina: “La Corte – viene sottolineato – ha stabilito che la società è tenuta al pagamento della TOSAP (Tassa di occupazione di aree pubbliche) per i sovrappassi autostradali sulle strade comunali”.

    La vicenda ha avuto inizio nel 2013, quando l’ufficio Tributi del Comune di Impruneta ha notificato alla società alcuni accertamenti per il mancato pagamento della TOSAP relativa agli anni dal 2013 al 2015.

    La società ha impugnato gli avvisi di accertamento, ma ha perso sia in primo grado davanti alla Commissione Tributaria Provinciale di Firenze, che in secondo grado davanti alla Commissione di Giustizia Tributaria Toscana.

    Ricorsa in Cassazione, la società ha visto anche qui respinto il proprio ricorso. La Corte ha infatti confermato il diritto del Comune di Impruneta ad incassare la TOSAP per i sovrappassi autostradali.

    “Si tratta di un importante traguardo per il Comune di Impruneta – ha commentato il sindaco Riccardo Lazzerini – che va nella direzione di tutelare gli onesti contribuenti”.

    “Grazie all’impegno dell’amministrazione e della giunta comunale – tiene a dire – e all’alto livello di professionalità dell’ufficio Tributi e dell’avvocatura comunale, siamo riusciti a recuperare una somma significativa di denaro che sarà utilizzata per il bene della cittadinanza”.

    L’avvocato Leonardo Renzi, che ha rappresentato il Comune di Impruneta in tutti i gradi di giudizio, ha espresso la sua soddisfazione per l’esito della vicenda: “Questa sentenza è un precedente importante che potrà essere utilizzato da altri Comuni in situazioni analoghe”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...