spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta: finalmente i rioni tornano in piazza. Giocando… a calcio balilla

    Per le "Notti Bianche" organizzate dal Centro Commerciale Naturale "Il Pozzo" infatti, l'Ente Festa dell'Uva organizza il "Torneo di Calcio Balilla" dei rioni

    IMPRUNETA – Finalmente i quattro rioni di Impruneta (Sante Marie, Sant’Antonio, Pallò, Fornaci) tornano in piazza!

    Nell’occasione delle “Notti Bianche” organizzate dal Centro Commerciale Naturale “Il Pozzo” infatti, l’Ente Festa dell’Uva organizza il “Torneo di Calcio Balilla” dei rioni. Per tutte le categorie.

    Iscrizione da mercoledì 7 luglio (massimo 10 coppie per categoria) presso il Museo: 5 euro a coppia (formula scontri diretti con possibilità di un rientro per squadra).

    Mercoledì 21 luglio

    Torneo Rionale Uomini, Torneo Rinale Donne (con selezione direttamente dal rione) e inizio del torneo per tutti.

    Mercoledì 28 luglio

    Prosegue il Torneo per tutte le categorie: Donne, Uomini, Misto.

    Sono previsti premi in buoni sconto da consumarsi presso i negozi del Centro Commerciale Naturale “Il Pozzo”.

    Sarà disponibile un “calcino libero” per i bambini.

    Orari di apertura Museo per iscrizione, sabato mattina e pomeriggio, domenica mattina, tutti i mercoledì di luglio.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...