spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 9 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, Fratelli d’Italia fa quadrato attorno al consigliere comunale Matteo Zoppini

    Il presidente provinciale Gemelli: "Minacce e insulti rivolti a Zoppini dal dottor Magherini, presidente dell'Opera Pia, inaccettabili". Torselli: "Mai sentito niente del genere"

    IMPRUNETA – “Toni accesi, minacce, insulti e parole forti, quelle rivolte dal dottor Magherini presidente dell’Opera Pia nei confronti del consigliere Matteo Zoppini nella sua veste di Presidente della commissione controllo del Comune di Impruneta. Resto sconcertato e deluso da un atteggiamento che Zoppini non merita affatto”.

    A dirlo è il presidente provinciale di Fratelli d’Italia, Claudio Gemelli, che ha seguito sin dall’inizio la vicenda relativa alla convocazione dell’Opera Pia (e del suo presidente) nella Commissione che Zoppini presiede.

    # VIDEO / Si parla di Opera Pia: e la Commissione di Controllo e Garanzia diventa un ring

    “Ad ogni modo ritengo corretto l’operato del consigliere Zoppini a cui va tutta la solidarietà per le parole ricevute che assumono una maggiore gravità proprio perché pronunciate nell’ambito istituzionale e verso un consigliere nell’esercizio delle sue funzioni” continua Gemelli.

    “Dato che è stato tirato in ballo anche il partito di Zoppini – rimarca Gemelli – da segretario provinciale, voglio ribadire che Fratelli d’Italia è orgoglioso di avere un consigliere eletto come Zoppini che gode della stima di tanti colleghi e si è sempre distinto per serietà, tenacia e competenza”.

    “Sicuramente – incalza – ha tanto da insegnare a molti che dall’altro lato si ergono a paladini della democrazia per poi cercare di ostacolare il lavoro della minoranza”.

    “Stranisce vedere quanto nervosismo ci fosse nella maggioranza e nei soggetti convocati – aggiunge Gemelli – i quali sin dall’inizio hanno mostrato agitazione. Francamente non comprendo quale sia il problema a rispondere alle domande di una commissione legittimamente convocata per chiarire alcuni aspetti amministrativi e di bilancio”.

    “Anzi un atteggiamento elusivo delle domande e reticente nelle risposte potrebbe apparire quasi sospetto e, pertanto, controproducente per chi assume queste posizioni.” -conclude Gemelli.

    “Sulla questione interviene anche il capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Toscana, Francesco Torselli: “In 11 anni di esperienza istituzionale non mi è mai capitato di ascoltare un nominato rivolgere ad un consigliere eletto gli epiteti che il signor Marzio Magherini ha rivolto a Matteo Zoppini”.

    “Peggio di lui però – accusa Torselli – ha fatto il sindaco di Impruneta, che anziché difendere un membro del consiglio comunale che dovrebbe guidare e rappresentare, ha di fatto giustificato gli insulti rivolti al capogruppo Zoppini dal suo nominato”.

    “Il lavoro di Zoppini – conclude Torselli – ha messo in luce l’incompetenza assoluta del Presidente dell’Opera Pia e, di conseguenza, quella dal sindaco che lo ha scelto, sbagliando palesemente, per ricoprire quell’incarico”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua