spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Imprunetino 31enne arrestato: in casa aveva hashish, ketamina, mdma, cocaina e marijuana

    Controllo disposto dopo che nella perquisizione della sua auto, in via Chiantigiana a Grassina, erano state rinvenute dosi di marijuana, cocaina, un tirapugni e due coltelli

    BAGNO A RIPOLI-IMPRUNETA – Questa notte i carabinieri della Compagnia di Firenze Oltrarno hanno arrestato in flagranza di reato un italiano, classe 1991, indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

    Nel corso di un posto di controllo svolto lungo via Chiantigiana, nella zona di Grassina, i militari dell’Arma hanno fermato e controllato il 31enne.

    Hanno quindi rinvenuto due dosi di marijuana e cocaina, oltre ad alcuni strumenti considerati atti ad offendere, un tirapugni e due coltelli.

    Visto quanto trovato, i militari hanno deciso di recarsi presso l’abitazione del ragazzo, nel comune di Impruneta.

    La perquisizione domiciliare ha portato a rivenire un importante quantitativo di sostanze stupefacenti di varia tipologia: hashish, ketamina, mdma, cocaina e marijuana.

    Ultimati gli accertamenti svolti, il ragazzo è stato dunque dichiarato in stato di arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90.

    E, su disposizione della Procura della Repubblica, tradotto direttamente presso le aule del Tribunale dove, all’esito dell’udienza, l’arresto è stato convalidato.

    Al giovane è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria quattro giorni alla settimana.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...