spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato 8 ottobre giornata di raccolta firme della Lega Nord a Pozzolatico

    "Furti, cantieri fermi, una scuola che chiude, Villa De Larderel abbandonata..."

    POZZOLATICO (IMPRUNETA) – “Pozzolatico una frazione dimenticata e ferma, ferma come quel cantiere abbandonato da troppi anni che aspetta invano che la burocrazia comunale decida che farne”.

     

    A dirlo è Lorenzo Somigli, coordinatore Lega Nord Chianti: “Una scuola elementare chiusa nonostante la sua indubbia importanza per la comunità, una villa storica, Villa Larderel abbandonata, furti. Bisogna intervenire e noi proviamo a dare il nostro contributo”.

     

    “Proprio a Pozzolatico saremo sabato 8 ottobre prossimo (10-13)” aggiunge Matteo Ottanelli referente Lega Nord Impruneta.

     

    "Sarà l'ultimo giorno – annuncia – per raccogliere quante più firme possibile per sostenere la nostra petizione che ha per oggetto impedire la chiusura della scuola San Giuseppe. Invitiamo tutti coloro che hanno voglia di esporre i loro problemi a partecipare: chiunque sarà ascoltato".

     

    "Le frazioni e le comunità che le vivono sono state per troppo tempo dimenticate: per noi le frazioni al centro” conclude Ottanelli.
     

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...