spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 30 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sono oltre 80 i titoli acquistati: lettera di ringraziamento dell’assessore Buccioni

    Un grazie di cuore: è quello espresso dall'assessore alle politiche della formazione del Comune di Impruneta, Francesca Buccioni, nei confronti della Banca di Credito Cooperativo di Impruneta (in foto la sede centrale in piazza Buondelmonti): motivo del "grazie", il contributo assegnato dall’istituto di credito per l’acquisto di nuovi volumi e testi per la biblioteca comunale imprunetina.
     

    “Grazie al vostro intervento – scrive Buccioni alla Bcc – è stato possibile l’acquisto di più di 80 titoli che vanno ad arricchire il nostro patrimonio bibliografico a disposizione della numerosa utenza, caratterizzata soprattutto da giovani studenti. Dalla saggistica all’attualità, dai manuali di diritto agli aggiornamenti di testi scientifici, gli acquisti fatti sono stati rivolti alle richieste arrivate proprio dai frequentatori e dagli studenti che sono presenti assiduamente  nella nostra biblioteca".
     

    "Con questo contributo – conclude Buccioni – nuovamente la Banca di Credito Cooperativo di Impruneta ha dimostrato quello che è: un'istituzione attenta alle esigenze della sua comunità e pronta ai bisogni dei giovani. La vostra risposta alla mia richiesta, per me, dimostra la vostra volontà di essere vicini ai nostri ragazzi nel momento più delicato quale lo è quello dell’esperienza scolastica. E non perderò occasione di continuare a farlo presente”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...