spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Luca Gasparri e il suo lavoro all’Arcidiocesi, nel libro di Franco Mariani

    "Tutto vede, niente dice, sempre sorride" sarà presentato stasera alle 17 nella sala del consiglio

    IMPRUNETA –  Nel libro "Tutto vede, niente dice, sempre sorride” del giornalista vaticanista Franco Mariani c'è una parte dedicata a un protagonista di Impruneta da oltre 30 anni, Luca Gasparri, già presidente della Festa dell’Uva e della Pro Loco, da tempo immemorabile presidente del Rione del Pallò, che però nella vita di tutti i giorni è l’addetto di segreteria del Cardinale Arcivescovo di Firenze.

     

    Sabato 4 maggio alle ore 17 il Comune di Impruneta ospita nella sala del Consiglio la presentazione del libro di Mariani che ha raccolto aneddoti e curiosità, raccontati per la prima volta direttamente dai segretari degli ultimi cinque Cardinali di Firenze, da Florit a Betori.

     
    Oltre che dall’autore, interverranno il Sindaco Alessio Calamandrei, il Parroco della Basilica dell’Impruneta Mons. Luigi Oropallo, il giornalista Francesco Nidiaci che modererà l’incontro e Luca Gasparri che ha iniziato il suo servizio “ecclesiale” trentadue anni fa, poco più che diciottenne prima di partire per il servizio militare.

     

    "In trent’anni – racconta nel libro di Franco Mariani, edito da ETS nella collana “Storia della Chiesa” – le cose sono cambiate, anche se piano piano e mai drasticamente, anche perché ogni segretario, così come ogni arcivescovo, ha il suo modo di lavorare, il suo metodo, le sue impostazioni, le sue particolarità, le sue differenze".

     

    Continua Gasparri: "All’inizio gli orari e il metodo di lavoro erano diversi, meno frenetici, più lenti anche a causa degli strumenti che usavamo per lavorare, ovvero niente computer, niente posta elettronica, niente cellulari. All’epoca del cardinale Piovanelli gli appuntamenti erano scritti su un’agenda cartacea che teneva solo il segretario particolare, mentre oggi invece si scrivono sull’agenda elettronica, consultabile dallo stesso Betori e da chi lavora in segreteria. Piovanelli, ad esempio, non ha quasi mai usato il cellulare, il cardinale Antonelli pochino, mentre per Betori è lo strumento che gli permette di dialogare con tutti quasi immediatamente, rendendolo rintracciabile quasi in ogni momento".

     
    Luca Gasparri è stato diverse volte anche negli appartamenti privati del Pontefice, nel Palazzo Apostolico in Vaticano, incontrando personalmente varie volte San Giovanni Paolo II, Papa Benedetto XVI e Papa Francesco.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...