spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Manifestazione per la pace venerdì 4 marzo in piazza Buondelmonti a Impruneta

    Organizzata dall'amministrazione comunale: "Contro la guerra in Ucraina - dicono gli organizzatori - contro tutte le guerre, vi aspettiamo numerosi"

    IMPRUNETA – Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla manifestazione per la pace fissata per venerdì 4 marzo alle ore 18 in piazza Buondelmonti, a Impruneta, organizzata dall’amministrazione comunale.

    “Contro la guerra in Ucraina – dicono gli organizzatori – contro tutte le guerre, vi aspettiamo numerosi”.

    “Credo sia necessario – dice il sindaco Alessio Calamandrei – oggi più che mai, riunire in piazza tutta la comunità imprunetina per dire no alla guerra”.

    “Un gesto che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutti i comuni – prosegue – dove anche la comunità Ucraina è ben inserita”.

    “A Impruneta i residenti ucraini sono ben 57 – fa sapere –  e dobbiamo far capire loro la nostra vicinanza ed il nostro sostegno”.

    “In molti mi state chiedendo se esistono raccolte di materiale per l’Ucraina – continua il sindaco – Ci dicono di attendere e che al momento non è consigliata nessuna raccolta stante la difficoltà di consegnare il materiale senza una regia nazionale”.

    “Non appena sarà possibile verrete subito informati” conclude.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...