spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Natale a Impruneta: la magia delle feste nel territorio. Il programma completo

    Quaranta giorni di appuntamenti artistici, culturali e gastronomici che animeranno le vie e le piazze di Impruneta e Tavarnuzze. Il sindaco: "Autentico atto di unione di intenti"

    IMPRUNETA – Impruneta e Tavarnuzze si preparano ad immergersi nell’atmosfera incantata delle festività natalizie, con un programma di eventi artistici, culturali e gastronomici che abbracciano l’intera comunità.

    La magia delle festività a Tavarnuzze e Impruneta prende vita grazie alla sinergia di tante organizzazioni, tra cui le Pro Loco Tavarnuzze e Impruneta, il CCN Impruneta, l’Associazione Fiera di San Luca, l’Ente Festa dell’Uva, insieme ad altre importanti associazioni del territorio.

    Il tutto sotto il patrocinio del Comune di Impruneta, unendo le forze per offrire una serie di eventi straordinari e coinvolgenti durante il periodo.

    “Con orgoglio e dedizione – sottolinea il sindaco Riccardo Lazzerini – l’amministrazione si è profondamente impegnata nell’elaborazione di un calendario natalizio che abbraccia con entusiasmo gli appuntamenti delle varie associazioni locali”.

    “Questo sforzo – precisa – è stato concepito come un autentico atto di unione di intenti, un tessuto sinergico che mira a trasformare le nostre piazze e vie in scenari vividi e suggestivi, permeati dalle emozioni uniche e irripetibili che solo il periodo natalizio può offrire”.

    Il calendario degli eventi inizierà il 2 dicembre con l’accensione dell’albero di Natale e delle luminarie in piazza Buondelmonti a Impruneta.

    Nei giorni successivi, Babbo Natale farà la sua entrata in scena accompagnato dai suoi elfi e la sua incantevole casetta, pronto a raccogliere le letterine dei bambini.

    Tra gli eventi più importanti del calendario, spiccano il Festival della Cultura Enogastronomica, che si terrà dal 15 al 17 dicembre a Villa Cesi Resort & Spa, e il Concerto di Natale della Filarmonica di Impruneta, che si terrà il 24 dicembre al Loggiato del Pellegrino.

    Non mancheranno, inoltre, eventi dedicati ai più piccoli, come la Befana per le Vie, che si terrà a Impruneta il 5 gennaio, e la Cavalcata dei Magi, che si svolgerà a Impruneta e Tavarnuzze il 6 gennaio.

    IL PROGRAMMA COMPLETO

    Il 2 dicembre, presso la biblioteca comunale di Impruneta, avrà luogo la presentazione del libro “Gianna Giachetti, attrice. Intervista con il teatro”, curato da Enrico Zoi.

    Alle 17.30 in piazza Buondelmonti a Impruneta, si terrà l’accensione dell’albero di Natale e delle luminarie, accompagnate dall’arrivo di Babbo Natale, Vin Brulè e musica. Nella stessa serata, sarà presentato il Presepe Artistico a cura delle Fornaci Storiche a Marchio CAT.

    Dal 2 al 17 dicembre, al Loggiato del Pellegrino, si terrà la “Retrospettiva delle opere di Francesco Torrini”, a cura di Tullio Del Bravo.

    Il 2 e 3 dicembre, presso l’SMS di Mezzomonte, si svolgerà la “Sagra della Fettunta”.

    Il 3 dicembre, in piazza Buondelmonti, i negozi del centro commerciale naturale saranno aperti per dare il benvenuto al Natale.

    L’8 dicembre, alle 17.30 in piazza Don Chellini a Tavarnuzze, si accenderà l’albero di Natale con luminarie e si terrà un brindisi di auguri.

    In piazza Buondelmonti a Impruneta, si svolgerà il 17° Pellegrinaggio delle Associazioni di Volontariato del Chianti Fiorentino e Firenze Sud. Presso la casa del popolo di Impruneta, si terrà l’iniziativa “Non è un Rave”.

    Dall’8 al 10 dicembre, dalle ore 16 in piazza Buondelmonti a Impruneta, Babbo Natale farà la sua entrata accompagnato dai suoi Elfi e la loro incantevole casetta, pronti a raccogliere le letterine dei bambini, un evento a cura della Protezione Civile di Impruneta.

    Dal 9 dicembre, in piazza Don Chellini, arriverà la Compagnia dei Babbi Natale con una casina dove i bambini potranno consegnare le loro letterine.

    La casa di Babbo Natale sarà aperta per visite, foto con Babbo Natale e consegna di letterine nei giorni 9, 10, 16, 17, 23 e 24 dicembre.

    Dal 9 al 23 dicembre, presso il Museo Festa dell’Uva, si terrà la mostra collettiva di artigianato artistico “Arte sotto l’albero”.

    Il 10 dicembre, tutto il giorno in piazza Buondelmonti a Impruneta, si svolgerà un mercatino artigianale natalizio organizzato dalla Pro Loco Impruneta e il Bio Mercatino Mangiasano a cura dell’associazione Vas Chianti.

    Il 14 dicembre, dalle 17 alle 19.30 presso la casa del popolo di Impruneta, si terrà il “Laboratorio di Natale”.

    Dal 15 al 17 dicembre, presso Villa Cesi Resort & Spa, avrà luogo il “Festival della Cultura Enogastronomica” con degustazioni di oli EVO biologici toscani, aperitivi, cene a tema e cinema d’impresa.

    Il 16 dicembre, dalle ore 10 presso la biblioteca comunale di Impruneta, si terranno le “Storie del Sabato”, letture per bambini e ragazzi a cura di Eda Servizi.

    Alle 17, sempre in biblioteca, si celebreranno gli “Auguri di Natale con brevi brani e poesie degli associati” a cura dell’associazione F. Paolieri.

    Presso il Loggiato del Pellegrino, verrà presentato il libro “Zia Natale” con l’autore Simone Frasca.

    Nella stessa giornata, presso la galleria IAC, ci sarà l’inaugurazione della “Collettiva di Natale” a cura dell’associazione Art Art.

    Dalle 15.30 in piazza Don Chellini a Tavarnuzze, la “Compagnia Girafiabe” si esibirà, seguita alle 17.30 dal concerto del Coro Polifonico del Chianti nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore.

    Il 17 dicembre, tutto il giorno in piazza Don Chellini a Tavarnuzze, si terrà lo “Svuotacantine”, mentre a Impruneta, in piazza Buondelmonti, si svolgerà il “Mercato Straordinario”.

    Il 20 dicembre, alle 17, sarà inaugurata la donazione di 4 defibrillatori (DAE) dall’associazione “Gli Amici di Lapo”.

    Il 21 dicembre, alle 21, presso la chiesa del Sacro Cuore di Tavarnuzze, si terrà il “Concerto della scuola di musica di Impruneta”.

    Il 22 dicembre, alle 21, presso il Loggiato del Pellegrino, si ripeterà il “Concerto della scuola di musica di Impruneta”.

    Il 23 dicembre, alle 17 presso il Loggiato del Pellegrino in piazza Buondelmonti, la Pro Loco di Impruneta in collaborazione con la Società di Danza di Prato organizzeranno il “Ballo di Natale nell’Ottocento” con danze e costumi d’epoca.

    Nella stessa giornata, in piazza Don Chellini a Tavarnuzze, presso la “Casa di Babbo Natale”, sarà possibile donare giocattoli usati in buono/ottimo stato.

    Il 23 dicembre, alle 21, presso il Loggiato del Pellegrino, si terrà il “Duo Tourbillon”, con soprano Maria Cristina Ludovici, e pianoforte Lorenzo Maria Scultetus.

    Il 24 dicembre, in piazza Don Chellini a Tavarnuzze, ci sarà il “Mercato Straordinario” e tutti i bambini potranno scegliere un regalino tra quelli donati, un evento a cura della Pro Loco di Tavarnuzze.

    Alle 17, sempre presso il Loggiato del Pellegrino, si svolgerà il “Concerto di Natale della Filarmonica di Impruneta”.

    Il 26 dicembre, alle 17.00, sempre presso il Loggiato del Pellegrino, si terrà il “Recital Pianistico” con Lorenzo Maria Scultetus al pianoforte.

    Il 29 dicembre, alle 21, presso il Loggiato del Pellegrino, si svolgerà l’evento Astronomico Letterario “E’ Luna di notte…”, con riflessioni poetiche.

    Il 31 dicembre, presso la casa del popolo di Impruneta, si terrà una cena sociale in attesa del 2024.

    L’1 gennaio, alle 17 presso il Loggiato del Pellegrino, si esibirà il “Duo Bardi” con pianoforte a 4 mani: Francesco Giannoni e Lorenzo Maria Scultetus.

    Il 5 gennaio, dalle 16 a Impruneta, si terrà la “Befana per le Vie”. Il 6 gennaio, alle 11 a Impruneta, si svolgerà la “Cavalcata dei Magi” insieme a don Luigi Oropallo, mentre a Tavarnuzze, dalle 15, sarà il momento dell’arrivo della Befana.

    Presso la csa del Popolo di Impruneta, si concluderà il periodo festivo con il concerto di P.Capovilla e N. Manzan “Triste Solitario Y Final”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...