spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Trentanove anni, madre single, ci racconta la sua esperienza alle selezioni

    IMPRUNETA – Il 7 dicembre scorso era a Tirrenia, per un provino che potrebbe portarla nella casa più famosa d'Italia: Natascia Balduini, 39 anni, imprunetina da otto, madre single di un figlio di nove anni, ci racconta così questa esperienza davvero particolare.

     

    Partendo però un po' a ritroso nel tempo: "Una delle mie piu grandi passioni è sempre stata la danza, attività che ho praticato per circa 15 anni. Le foto e gli sport in generale. Da adolescente ho provato a cimentarmi con il mondo del cinema e dello spettacolo, figurando come comparsa in varie opere cinematografiche, pubblicità e fiction".

     

    "L'ultima esperienza – dice ancora Natascia – risale a lo scorso inverno con la Produzione Tao Due nella Fiction "Le Mani Dentro La Città", come comparsa figurata con la regia di Alessandro Angelini e protagonista Simona Cavallari, che uscirà su Canale 5 nella prossima primavera. Attualmente sto lavorando nel settore del noleggio auto, come impiegata".

     

    Ci spiega perché ha deciso di provare con il GF13: "Inanzitutto mi sento una persona sociale, simpatica, estroversa e presumo di essere adatta al tipo di situazione; ho spiritio di inziativa so stare con la gente ed amo molto divertirmi anche con cose banali".

     

    "Insomma – prosegue ancora descrivendosi – sono solare e sopratutto sono una persona naturale e trasparente, e cerco sempre di trovare una soluzione a tutto. Per questo mi sono convinta che non ho niente da temere in questo tipo di situazione: nella scelta sono stati fondamentali i miei amici e mio figlio che da anni mi hanno piu volte spinto a provare".

     

    "Non nego infine – dice sinceramente – che oltre alle motivazione già elenacate c'è anche quella dei 10 minuti di successo che in fin dei conti tutti noi sogniamo, perché l'idea di aprire quella porta rossa aprirebbe tante porte nella mia vita. Il sogno nel cassetto? Fare la regista".

     

    Ci racconta il clima che si respirava al provino: "Simpatico e sereno, si conoscono molte persone. C'erano aspiranti di tutte le età e di tutti i generi, dal più estroverso a quello più classico, al chiacchierone, all'innavicinabile".

     

    "Il provino – dice – si svolge con la compliazione di un curiculum istantaneo, dopodiché ti viene assegnato un numero e attendi il turno per fare un filmato di circa due minuti. Il filmato prende spunto da quanto hai indicato nel curriculum. E' una esperienza che consiglio a tutti e che tutti possono fare".

     

    Adesso rimane solo l'attesa: "La speranza – conclude Natascia sorridendo – è l'ultima a morire, ma non ho certamente la pretesa di essere chiamata. Ho fatto questo provino per gioco e per fare una nuova esperienza: per me è fondamentale nella vita sorridere e divertirsi".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...