spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Presepe distrutto a Impruneta, Zoppini e Innocenti: “Subito interrogazione al sindaco”

    I consiglieri comunali di Fratelli d'Italia: "Ci auguriamo che abbia già provveduto a denunciare alle autorità competenti quanto avvenuto"

    IMPRUNETA – “Questa mattina apprendiamo del danneggiamento del Presepe che, come tutti gli anni, è fatto con amore e dedizione dai maestri artigiani di Impruneta: si tratta di un atto ignobile, particolarmente avendolo distrutto nel giorno del Santo Natale”.

    Così Matteo Zoppini e Chiara Innocenti, consiglieri comunali di Fratelli d’Italia.

    “Presenteremo immediatamente un’interrogazione al sindaco – annunciano – per capire cosa abbia intenzione di fare”.

    “Ma ci auguriamo – auspicano – che, senza indugio alcuno, abbia già provveduto a denunciare alle autorità competenti quanto avvenuto affinché i responsabili possano essere individuati e puniti”.

    “Ci auguriamo che la giustizia possa fare il suo corso e che gesti tanto ignobili che colpiscono così profondamnte la nostra comunità non si ripetano più” concludono i due consiglieri comunali.

    Presepe distrutto a Impruneta, il vicesindaco Aramini: “Dei cretini che fanno provare rabbia”

    Vergogna: danneggiato nella notte il presepe in terracotta in piazza Buondelmonti a Impruneta

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...