spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vince a Bagnolo e Impruneta, a Tavarnuzze perde solo di 5 voti

    Alessio Calamandrei, renziano doc, trionfa alle primarie del Pd di Impruneta, e alle elezioni amministrative del 26 e 27 maggio sarà lui il candidato sindaco del Partito democratico (sostenuto anche dal Psi): le urne hanno parlato chiaro domenica 7 aprile. Ad uscire sconfitto Marco Pistolesi, assessore uscente allo sviluppo economico e sostenuto dalla maggior parte del Pd imprunetino.

     

    Come da pronostico Calamandrei ha vinto nel seggio di Bagnolo, il primo ad aver già finito le operazioni di scrutinio: 66 voti contro i 26 voti raccolti da Pistolesi. Poi arriva anche il secondo seggio, ed è quello corposo di Impruneta capoluogo: anche qui vince di gran lunga Calamandrei, 344 voti contro i 285 voti di Pistolesi. Arriva infine anche la sezione di Tavarnuzze, che certifica la vittoria di Alessio Calamandrei: nella frazione infatti raccoglie 262 voti contro i 269 voti di Pistolesi, 2 schede bianche.

     

    In totale quindi Calamandrei ha raccolto 672 voti, contro i 580 voti di Pistolesi. Un trionfo per il consigliere comunale uscente contro l'assessore uscente allo sviluppo economico: Calamandrei adesso sta festeggiando con i suoi sostenitori al circolo Arci di Bagnolo.

     

    "Soddisfatto? Direi di più – sono le prime parole del vincitore, al quale è arrivata la telefonata di congratulazioni dello sfidante quella del sindaco uscente  – Una vittoria inaspettata, difficilissima, e quindi ancora più bella. Non diciamo niente di nuovo quando sottolineiamo che con Marco si era schierato compatto tutto il partito. Sono soddisfatto della ampia (e attesa) larga vittoria a Bagnolo), contentissimo dei 60 voti in più presi nel capoluogo. Bruciano un pochino i cinque voti in meno presi a Tavarnuzze, ma sono davvero dettagli".

     

    "Faccio le mie congratulazioni ad Alessio – dice Marco Pistolesi – e gli faccio un grande in bocca al lupo".

     

    Una vittoria a sorpresa? Forse sì, forse no. Di sicuro è forte la delusione di gran parte del Pd imprunetino, che si era schierato compatto al fianco di Pistolesi. Con tanto di firme a sostegno della sua candidatura da parte, solo per fare due nomi, del sindaco Ida Beneforti e del segretario dell'unione comunale Dino Lotti.

     

    Proprio da Ida Beneforti arriva il primo commento: "Queste sono le primarie, accettiamo il risultato. Per quanto mi riguarda il candidato che ha vinto è il mio candidato sindaco, e lo sosterrò e lo aiuterò dando il mio contributo".

     

    Secondo il segretario comunale Lotti, "innanzi tutto è bene sottolineare la grande partecipazione. Ha votato la metà dei votanti delle primarie nazionali. Faccio i complimenti al vincitore che ha vinto in maniera netta: con questo candidato adesso il partito cercherà di impostare una significativa campagna elettorale".

     

    Telegrafico il segretario metropolitano del Partito democratico, Patrizio Mecacci: "Ho fatto le congratulazioni ad Alessio, ora bisognerà lavorare per unire tutte le forze democratiche. Se me l'aspettavo? E' evidente che a Impruneta c'era una forte domanda di discontinuità".

     

    Un commento arriva anche da Francesco Bianchi, candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle di Impruneta: "Complimenti ovviamente al vincitore delle primarie: mi aspetto un approccio aperto e innovativo nei confronti dei cittadini, delle forze politiche e dei problemi che spero con sinergia si possano risolvere nell interesse di Impruneta".

     

    "Ora – conclude Bianchi – si apre la campagna elettorale dove i cittadini decideranno spero su programmi e persone e non su abitudini di voto e faziosità di paese. Io mi muoverò sempre sia da cittadino che da potenziale sindaco che da consigliere per dialogare per arrivare alla soluzione dei problemi, per il rilancio e lo sviluppo di Impruneta. Spero sia l atteggiamento anche di Alessio a cui faccio nuovamente i complimenti per la vittoria di questa sera".

     

    Il segretario di Sel Impruneta, Massimo Bandinelli, affida a Facebook le sue congratulazioni: "Faccio i miei più siceri complimenti al vincitore delle primari del Pd, affermando con piacere che anche a Impruneta è cominciata una ventata di rinnovamento".

     

    RISULTATI FINALI (DATO UFFICIOSO)

     

    SEGGIO CALAMANDREI PISTOLESI
    BAGNOLO 66 26
    TAVARNUZZE 262 269
    IMPRUNETA 344 285
    TOTALE 672 580

     

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua