spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pubblica Assistenza Tavarnuzze: un nuovo mezzo per disabili in memoria di Gigliola Frosecchi

    Storica volontaria dell'associazione tavarnuzzina, è scomparsa nel luglio dello scorso anno. Con questo gesto la famiglia ne onora la memoria e aiuta quella comunità a cui tanto teneva Gigliola

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Tavarnuzze ha detto addio a Gigliola Frosecchi, storica centralinista della Pubblica Assistenza, nel luglio dello scorso anno.

    “La Pubblica Assistenza – scrisse allora l’associazione – è stata per te come per altri volontari una grande famiglia. Porteremo con noi il tuo sorriso e l’attaccamento verso la nostra associazione”.

    # L’addio a Gigliola Frosecchi, storica centralinista della Pubblica Assistenza di Tavarnuzze

    Oggi, sabato 30 gennaio, la memoria di Gigliola è stata onorata degnamente. Con una inaugurazione straordinariamente importante.

    Per l’associazione e per l’intera comunità.

    “Oggi – fanno sapere dalla Pubblica di Tavarnuzze – abbiamo inaugurato un nuovo mezzo attrezzato per disabili grazie al contributo della famiglia Frosecchi, in memoria di Gigliola”.

    “Avremmo voluto inaugurarlo come sempre – proseguono – ma le misure di contenimento dell’emergenza Covid non ce l’hanno consentito”.

    “Un nuovo automezzo a disposizione della cittadinanza – conclude l’associazione tavarnuzzina – Grazie Gigliola”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...