spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Quattro martedì da non perdere in piazza: in luglio spopola l'”Estate tavarnuzzina”

    Ogni martedì alle ore 19.30 si accendono friggitrici e griglie. Ci saranno panini, gelati, bar e birreria. E tantissimi eventi, fra musica e libri

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Eccoci di nuovo a luglio: e con il caldo torna l'”Estate tavarnuzzina”.

    Tutti i martedì la Pro Loco torna in piazza. Dalle ore 19.30 si accendono friggitrici e griglie. Ci saranno panini, gelati, bar e birreria. Sarà presente il “chiccaio”.

    Il tutto accompagnato da buona musica e, per due martedì, dalla presentazione di due libri, grazie al patto sulla lettura del Comune al quale ha aderito anche la Pro Loco di Tavarnuzze. 

    Durante i quattro martedì saranno poi esposti in piazza gli elaborati dei bambini dell’Istituto Comprensivo “Primo Levi” del premio “Il Girasole”.

    Programma completo

    MARTEDI’ 4 LUGLIO

    • 20.30 Jazz & eggs

    • 22 DJ Aiuz

    MARTEDI’ 11 LUGLIO

    • 20.30 presentazione del libro “Sogno Imperfetto – Come vivere diversamente felici”, di Francesca Cerreto

    • 22 Tribute band QUEEN

     

    MARTEDI’ 18 LUGLIO

    • 20.30 presentazione del libro “Le mie nove vite”, di June Rose Yadana Bellamy e Francesco Moscatelli

    • CENA DOTTOR WHY

    MARTEDI’ 25 LUGLIO

    • 21 Dj SET  Tavarnuzzino

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...