spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ha cantato sabato 18 maggio per raccogliere fondi per restaurare un dipinto

    E' stato un successo il concerto di Riccardo Marasco, sabato 18 maggio all'Impruneta (clicca qui per vedere un breve video). Il teatro Buondelmonti del Circolo Cattolico San Giuseppe si è riempito di persone di ogni età: dai bambini, ai giovani, agli adulti, fino alla alla Lilia, 90 anni, perpetua di don Umberto parroco di Bagnolo.

     

    E tutti, dal primo all'ultimo, hanno riso di cuore dall'inizio alla fine. Una serata di puro divertimento, all'insegna dell'allegria e della serenità. Ricordiamo che l'incasso era destinato alla chiesa di Bagnolo per il restauro di un quadro del '600.

     

    Soddisfatto anche lo stesso Marasco, che domenica 19 maggio ha postato le sue impressioni sulla sua pagina Facebook: "E' stata una bellissima serata quella di ieri sera all'Impruneta. Platea piena, pubblico attento, intelligente, innamorato delle proprie tradizioni e della loro attualità. Che potevo pretendere di più? Tanti giovani, è la cosa che da più soddisfazione".

     

    "Grazie a Stefania Russo – conclude Marasco – l'organizzatrice che ha buttato il cuore oltre la barricata della sua intuizione e poi l'ha rincorso con una grande soddisfazione: trovare i fondi per il restauro di un antico dipinto della sua parrocchia, un dipinto del '600 su di un tema tra i meno facili e diffusi, ed oggi fuorimoda, l' "Adorazione Eucaristica"!".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua