spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rifiuti abbandonati a Mezzomonte: “I vigili devono sorvegliare di più”

    Il consigliere Lazzerini, presenta un'interpellanza a sindaco e assessore sulla pulizia della frazione

    MEZZOMONTE (IMPRUNETA) – Giorno di pulizia del parcheggio di Mezzomonte, con multe. Il consigliere di Cdc (Coraggio di cambiare), Riccardo Lazzerini, presenta alla giunta un'interpellanza su un episodio accaduto nel pomeriggio di mercoledì 3 febbraio, il giorno della pulizia del parcheggio della frazione di Mezzomonte, comune di Impruneta.

     

    I vigili quel pomeriggio sono venuti a fare le multe alle auto in sosta che impedivano la pulizia del parcheggio, che però non è stata fatta come si deve, secondo Lazzerini. "La pulizia è da ritenersi sommaria – scrive il consigliere –  non soltanto per gli impedimenti causati da alcune autovetture in sosta".

     

    "Causa inciviltà" alcuni cittadini utilizzano la zona intorno ai cassonetti come discarica di rifiuti "speciali", materassi compresi (come si vede dalle foto).

     

    "Ritengo che il servizio di pulizia possa essere accompagnato e "sorvegliato" dalla polizia municipale stessa, per un servizio all'altezza del costo per la collettività", dice Lazzerini che chiede al sindaco e all'assessore competente di trovare una soluzione per la questione rifiuti a Mezzomonte: "Chiedo di valutare seriamente la possibilità che la polizia municipale diventi il naturale mezzo di controllo del servizio,  in quanto presente durante la pulizia del piazzale".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...