spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rilievi della Corte dei Conti, l’assessore al bilancio replica alle opposizioni

    Luca Binazzi: "Parliamo di un'errata imputazione di una posta contabile di 6.594,75 euro..."

    IMPRUNETA – E' un periodo di grandi battaglie sui "numeri" del bilancio comunale all'Impruneta, con pensantissime critiche da parte delle opposizioni alla giunta guidata da Alessio Calamandrei, in particolare in seguito ad alcuni rilievi della Corte dei Conti.

     

    Rilievi che vengono spiegati da Luca Binazzi, vicesindaco e assessore al bilancio: "A seguito delle recenti osservazioni dei consiglieri di opposizione pubblicate sulla stampa locale, preciso che la nota della Corte dei Conti riguarda un'errata imputazione di una posta contabile di 6.594,75 euro, che da un lato determina l'incremento del debito da riaccertamento straordinario da suddividere in 30 anni (219,82 euro l'anno) e dall'altro un incremento dell'avanzo di amministrazione per gli stessi 6.594,75 euro. In ragione di questo incremento del debito si rende necessario il passaggio in consiglio comunale".

     

    "Infine – conclude Binazzi – sempre in riferimento alle osservazioni dei consiglieri di opposizione, evidenzio che nell'ultima seduta del consiglio comunale, mantenendo l'impegno assunto in sede di approvazione del bilancio previsionale, è stata integrata la somma di 108.000 euro a sostegno dei servizi sociali".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...