spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “L’elezione a presidente di Eleonora Ripi era in contrasto con Statuto e Regolamento”

    IMPRUNETA – Ieri la richiesta ufficiale di chiarimenti da parte del rione delle Fornaci (clicca qui per leggere l'articolo), in merito alle normative presenti nello Statuto che avrebbero "costretto" a rimpiazzare alla presidenza dell'Ente stesso Eleonora Ripi (rionale fornacina, in foto) con Ornella Martucci di Scarfizzi (presidente del rione delle Sante Marie).

     

    A 24 ore di distanza ecco la replica da parte dell'Ente stesso" "L'elezione di Eleonora Ripi è in contrasto sia con lo Statuto, che con quanto deliberato nel 2009 dall'assemblea dell'Ente nonché con il regolamento vigente fino al 22 aprile scorso".

     

    "I rioni infatti – si spiega – vengono rappresentati all'interno dell'Ente Festa dell'Uva dalle figure del presidente, del vicepresidente e del tesoriere".

     

    "Comunque si puntualizza – dicono ancora – che in relazione all'avvicendamento del nuovo Presidente, non vi è stata alcuna intenzione né volontà di esautorare il presidente uscente, anzi, sono state ricercate soluzioni giuridico-normative che consentissero di legittimare tale incarico".

     

    "Soluzioni – concludono puntualizzando – che avrebbero dovuto essere messe in atto tempestivamente, ma ogni proposta è stata fermamente rifiutata dal presidente uscente".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...