spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    WeekEnd a Impruneta: “Tavarnuzze al Castello” e tantissimi altri appuntamenti

    Il programma completo degli eventi sul territorio comunale del weekend dal 14 al 16 giugno: Festa della Pizza, mostre, gli Europei con Italia-Albania in proiezione pubblica...

    IMPRUNETA – Sono numerosi gli appuntamenti che animeranno Impruneta e le sue frazioni in questo weekend di giugno.

    Tra tutti, spicca sicuramente “Tavarnuzze al Castello” che si svolgerà domenica 16 giugno a Tavarnuzze e giungerà alla sua nona edizione.

    Per un giorno Tavarnuzze si immergerà nelle atmosfere medievali grazie a un ricco programma di eventi.

    Ecco il programma completo degli appuntamenti del weekend a Impruneta dal 14 al 16 giugno.

    Museo Festa dell’Uva

    Fino al 30 giugno presso il Museo Festa dell’Uva è visitabile la mostra collettiva di pittura, scultura e fotografia “Sapore di mare” a cura dell’associazione Art – Art con ingresso libero il sabato e la domenica dalle 20 alle 22.

    Rione delle Fornaci

    Fino al 16 giugno, presso il Rione delle Fornaci, si terrà la Festa della Pizza Rione Fornaci con diverse attività: venerdì 14 giugno il concerto live “Schiocci’n Blu”, sabato 15 giugno la partita Italia-Albania seguita da un DJ Set, e domenica 16 giugno il “SaràBanda” Music Show.

    Fornace Agresti

    Sabato 15 giugno, dalle 10 alle 12.30, si potranno effettuare visite gratuite alla Fornace Agresti alla mostra “Archeologia della produzione nel paese del cotto: un progetto di archeologia pubblica a Impruneta”.

    Un’esposizione unica in un luogo eccezionale che racconta i legami profondi tra la popolazione locale e la millenaria tradizione del cotto.

    Un viaggio alla scoperta delle radici di Impruneta, per costruire identità e promuovere lo sviluppo economico e socio-culturale.

    Circolo San Giuseppe

    Sabato 15 giugno, dalle 21, presso il Circolo San Giuseppe, ci sarà la proiezione della partita degli Europei “Italia-Albania”.

    Impruneta piazza Buondelmonti

    Domenica 16 giugno sarà la giornata di “Un Giorno con il Mito”, un raduno monomarca Alfa Romeo riservato ai possessori di modelli di Alfa Romeo di particolare interesse, in memoria di Giuseppe Ciuffi.

    L’evento prevede la partenza da piazza Matteotti a Barberino Tavarnelle, una sosta aperitivo a Impruneta in piazza Buondelmonti alle 10.45, e il pranzo a Greve in Chianti alle 12.30.

    Tavarnuzze piazza Don Chellini

    Domenica 16 giugno, si terrà “Tavarnuzze al Castello”, una rievocazione storica che riproduce gli eventi del 1135, quando le forze armate del neonato Comune di Firenze assediarono e distrussero il palazzo della famiglia Buondelmonti a Tavarnuzze, costringendoli a trasferirsi entro le mura cittadine.

    La manifestazione, include una festa paesana con una sfilata in costume storico.

    L’evento prevede alle ore 15 l’apertura della piazza con banchi dei giochi e la Taverna de lo Gigante Bono, alle 17 il Palio dei Ragazzi, alle 19 il Palio dell’Anello, alle 21 il Corteo Storico, e alle 22.30 lo Spettacolo degli Sbandieratori Città di Firenze.

    Tavarnuzze al Castello è organizzata dalla Pro Loco di Tavarnuzze con il patrocinio del Comune di Impruneta e l’ingresso è gratuito.

    Casa del popolo di Impruneta

    Dalle 21.30 di domenica 16 giugno presso la casa del popolo di Impruneta, ci sarà una serata di ballo liscio sulla terrazza con l’orchestra “Caffè Rouge”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...