spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 10 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Che dire di una perdita che, ad ora, è superiore a 32.400 litri di acqua che fuoriesce dal manto stradale…”

    "Siamo a San Polo in Chianti, nella strada provinciale 56, all'altezza del piccolo ponte sull'Ema di via Case Sparse..."

    Trovo sacrosanto il divieto di usare l’acqua potabile per scopi non domestici.

    Che dire allora di una perdita che, a stasera, è superiore a 32.400 litri di acqua che fuoriesce dal manto stradale…

    Siamo a San Polo in Chianti, nella strada provinciale 56, all’altezza del piccolo ponte sull’Ema di via Case Sparse.

    Dal manto stradale fuoriesce acqua con portata di circa 5 litri al minuto. Martedì ho denunciato la perdita al numero segnalazione guasti, ripetendo la segnalazione anche mercoledì.

    È apparso un contrassegno arancione sull’asfalto che forse indica il punto dove intervenire per la riparazione. Quando?

    La cosa scandalosa è che nello stesso punto è stata fatta una riparazione circa 25 giorni fa che faceva seguito ad uno stesso intervento effettuato un paio di mesi addietro.

    Cosa devono pensare coloro che vedono seccare le proprie piante perché non possono annaffiarle e che per di più, non essendo possibile l’allacciamento all’acquedotto per molte case sparse sul territorio, devono razionare l’acqua anche per usi domestici?

    Cordiali saluti.

    Alessandro Bettarini

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...