spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Incresciosa situazione ambientale della rotonda del casello A1 di Impruneta”

    "Fortunatamente ad oggi riesco ad andare nel mio luogo di lavoro con i mezzi pubblici; ahimè devo prendere il mio bus alla fermata della rotonda..."

    Buongiorno.

    Sono a segnalarvi l’incresciosa situazione ambientale della rotonda c/o Casello A1 Impruneta.

    Fortunatamente ad oggi riesco ad andare nel mio luogo di lavoro con i mezzi pubblici; ahimè devo prendere il mio bus alla fermata della rotonda dell’uscita autostradale A1 Impruneta e, a parte il degrado che sembra perseverare sempre più, abbiamo una situazione ambientale in forte disagio da anni.

    Dopo numerose segnalazioni agli organi competenti ad oggi non abbiamo ottenuto alcun risultato anzi, la situazione è sempre più peggiorata:

    – Avevo richiesto una pensilina ed il risultato è il cartello invaso dalla vegetazione.

    – Avevo richiesto la delimitazione con strisce gialle della suddetta fermata del bus.

    – Avevo richiesto delle strisce pedonali illuminate ed adeguate per poter utilizzare il parcheggio scambiatore poco lì distante.

    – Avevo richiesto un’illuminazione adeguata, siamo pressoché al buio nelle ore sia di andata che di ritorno.

    – Avevo richiesto un camminamento/marciapiede dal parcheggio.

    In tutti questi anni niente è stato fatto in merito, anzi la beffa i signori del soccorso stradale hanno preso l’area di fermata come una sosta H24 per i loro mezzi.

    L’area di fermata in questione viene utilizzata da moltissimi lavoratori oltre me, vediamo se si può intervenire in tempo prima che possa succedere qualcosa di davvero brutto visto che ci sono tutte le variabili negative del caso.

    Andrea

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua