spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Giardini pubblici, che differenza fra Bagno a Ripoli (ok) e Greve (per nulla)!”

    Buonasera, con un bambino di quasi due anni mi trovo spesso a frequentare giardini pubblici del comprensorio compreso tra i comuni di Bagno a Ripoli e Greve in Chianti, ove vivo attualmente.

     

    Se nel comune di Bagno a Ripoli, sono stati recentemente puliti e rimessi a nuovo tutti (o quasi) i giardini pubblici e giochi per i bambini, spostandosi nel comune di Greve in Chianti la sistemazione è ben diversa, purtroppo.

     

    Sia a Strada in Chianti che a Greve, i giardini pubblici e giochi per i bambini sono lasciati chiaramente nell’incuria più totale, nonché in balia di vandali da quattro soldi.

     

    Nei giardini che costeggiano via Lino Falsettacci a Greve, oltre allo stato di totale incuria di altalene, dondoli e scivoli, troviamo grosse e pericolose radici affioranti (sulle quali inciampa facilmente un adulto, figuriamoci un bambino), sporcizia (di ogni genere, da mozziconi di sigarette, cartacce e persino preservativi), nugoli di fastidiose zanzare e persino un piccolo serpentello nelle immediate vicinanze del cancellino di ingresso.

     

    Oltre a ciò manca una qualsiasi protezione a dividere i giardini dal greto del fiume che li costeggia, rende li da questo punto di vista anche pericolosi.

     

    È un vero peccato che una cittadina come Greve di grande interesse turistico e culturale, teatro di numerose iniziative, abbia dei giardini pubblici in tale stato di degrado.

     

    Fiducioso nella vostra collaborazione e che comunque tale situazione venga presa in considerazione, porgo i miei saluti.

     

    Daniele Gabrielli

    di Daniele Gabrielli

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...