spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Feste al Poggione senza rispetto per noi cittadini”

    Con la presente intendo controbattere ad alcune affermazioni dell'assessore Roberto Ciappi contenute nell'articolo a firma Matteo Pucci sull'annoso problema delle "Feste e rumore sul Poggione" (clicca qui per leggerlo).

     

    1) "Tutti devono avere rispetto delle leggi e degli altri": ma quale rispetto c'è per quelle centinaia e centinaia di cittadini che da anni lamentano di non riuscire a dormire per 40/45 giorni l'anno a causa di musica emessa a volume altissimo al centro di un vasto nucleo di abitazioni e per di più spesso fino ad ore impossibili (anche le 4/5 del mattino, ben oltre gli orari stabiliti dalle deroghe rilasciate).

     

    2) A proposito della vicenda di un paio di anni fa, ricordata dallo stesso assessore, affermo con fermezza di non aver offeso o diffamato nessuno, ma di avere soltanto minacciato con queste testuali parole: "Questa volta vado fino in fondo… anche a costo di fare denucia alla Magistratura". Minaccia concretizzata poi in una denucia/esposto "contro ignoti", ma con la speranza che almeno i magistrati potessero valutare l'effettiva liceità del modo in cui l'amministrazione comunale gestisce il rilascio di queste deroghe e di questi orari così impossibili.

     

    3) Per quanto riguarda le cosidette minacce alle associazioni di volontariato, è lo stesso discorso: visto che la denucia "contro ignoti" non aveva avuto nessun esito (praticamente archiviata), ho fatto sapere ai vari organizzatori che, nel caso non avessero rispettato gli orari delle deroghe rilasciate (consuetudine ormai cosolidata), questa volta la denuncia sarebbe stata nominale, contro gli stessi. Se queste sono minacce…

     

    4) L'assessore poi dice "il comitato che le piace tanto sbandierare ha preso le distanze…". Mi sembra un'affermazione totalmente infondata visto le tante telefonate ed inviti di persona ad andare avanti in questa battaglia per il diritto di tanti cittadini a poter dormire la notte. Faccio anche presente a chi sbandiera il proprio diritto al divertimento che tale loro diritto finisce esattamente dove comincia il mio di poter dormire.

     

    5) Infine a proposito della possibilità dei cittadini di essere ricevuti da tutti i componenti della giunta comunale, faccio presente all'assessore Ciappi che, dopo l'episodio di un paio di anni fa già ricordato, sono ancora in attesa della convocazione da parte del sindaco, come mi era stato promesso dalla segretaria al momento della mia richiesta. Incontro a cui sono ancora interessata e di cui rinnovo la richiesta anche a mezzo stampa.

    di Anna Polcri Nencioni

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...