lunedì 10 Agosto 2020
Altre aree

    “San Casciano, raggirata questa mattina con la truffa dello specchietto”

    "La mia vicina di casa seguita nel tragitto dalla Stazione ai Chisci. Poi un uomo e una donna sono scesi e hanno messo in scena il solito copione"

    Questa mattina verso le 10 la mia vicina è andata in paese, a San Casciano, per delle commissioni.

    Ha parcheggiato l’auto una prima volta alla Stazione, poi ha ripreso l’auto ed ha parcheggiato presso i Chisci.

    Durante il tragitto dalla Stazione a Chisci ha notato una macchina che la seguiva, e al parcheggio si è fermata.

    Un uomo e una donna hanno affrontato la “povera vittima” dicendole che erano stati speronati e rotto lo specchietto.

    A prova dello speronamento hanno fatto una riga scura sul lato destro dell’auto della vittima.

    Alla richiesta del risarcimento la poveretta non ha saputo capacitarsi di quando avrebbe causato il danno.

    E questi come da copione hanno tirato fuori che non conveniva coinvolgere l’assicurazione ecc. ecc… .

    Quindi la vittima ha dato loro 50 euro e questi si sono dileguati. Meditiamo di come siamo tutti potenziali vittime dei vari truffatori.

    R.B.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: [email protected]

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino