mercoledì 28 Ottobre 2020
Altre aree

    Alla scoperta degli insediamenti Etruschi nel territorio di San Casciano: secondo appuntamento

    Sabato 26 settembre si consentirà di visitare il sito archeologico di Poggio La Croce, fino ad oggi non aperto al pubblico: un trekking con "suggestioni" teatrali

    SAN CASCIANO – In occasione della manifestazione “Giornata degli Etruschi”, promossa dal consiglio regionale della Toscana, il Comune di San Casciano ed il Sistema Museale del Chianti e del Valdarno fiorentino hanno organizzato due iniziative alla scoperta di aspetti inediti o poco conosciuti degli insediamenti etruschi nel nostro territorio.

    Il primo appuntamento si è svolto sabato 19 settembre e ha ruotato attorno alla domanda se per la tomba dell’Arciere esista una ipotesi alternativa rispetto a quella al momento accettata.

    Sulla base delle scoperte, delle analisi e degli scavi fin qui condotti è stata proposta una ricostruzione diversa: prima presso la sala conferenze della biblioteca di via Roma, mentre nel pomeriggio, con una visita guidata presso la Tomba dell’Arciere in via Collina, per una “verifica” sul posto.

    Il secondo appuntamento è per sabato 26 settembre e consentirà di visitare il sito archeologico di Poggio La Croce, fino ad oggi non aperto al pubblico.

    Due gruppi, alle 16.30 ed alle 17.30, saranno accompagnati in un trekking intervallato da “suggestioni teatrali”  all’interno dell’insediamento etrusco. Al termine sarà offerto un brindisi a tutti i partecipanti.

    Gli appuntamenti sono realizzati con il fondamentale supporto di  SIAM (Società Italiana di Archeologia Mediterranea) e del Teatro dei Passi-Arca Azzurra Formazione.

    L’evento di sabato è gratuito ma a numero limitato, per cui è indispensabile prenotare.

    Le prenotazioni possono essere fatte al numero 0558256385 o alla mail [email protected].

    Per la visita di sabato è necessario abbigliamento e calzature adeguate.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...