spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ancora svastiche disegnate (e incise) sulle pareti della casa del popolo di Cerbaia

    Era già accaduto in passato, nel febbraio 2019. Dal consiglio del circolo: "Attacchiamo intorno a queste immagini qualsiasi cosa che dissenta da questo gesto"

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – Era già accaduto nel febbraio del 2019: una svastica disegnata su una parete del circolo Arci Babilonia di Cerbaia.

    E la decisione era stata di non cancellare subito: “Tutti devono vedere. Nessuno deve dimenticare” avevano detto dal circolo.

    # Sui muri della casa del popolo di Cerbaia spunta una svastica: “Noi non la cancelliamo”

    Oggi, lunedì 27 dicembre, è accaduto di nuovo. Ancora svastiche, due, disegnate nella casa del popolo di via Bini Smaghi.

    Anzi, per essere precisi, una è stata disegnata su una parete, l’altra incisa su un pannello.

    E anche stavolta dal circolo si è deciso di non cancellare in silenzio. Ma di far conoscere quel che è accaduto.

    “Attacchiamo intorno a queste immagini – dice Tiziano Borelli, del consiglio del circolo – qualsiasi cosa che dissenta da questo gesto. Facciamoci sentire. Dobbiamo dire basta”.

    “Chiedo solidarietà – riprende – da parte di chi, come me, a Cerbaia e alla casa del popolo ci è cresciuto”.

    E poi, rivolto a chi ha vergato le svastiche: “Sappiate cari scribacchini che il gesto compiuto è reato; quindi ci saranno le dovute conseguenze”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...