spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ciclista cade in mountain bike nei pressi del lago di Chiesanuova: soccorso con l’aiuto dei vigili del fuoco

    L'incidente in un luogo impervio da raggiungere. Soccorritori aiutati anche da un residente, che ha messo a disposizione il suo fuoristrada

    CHIESANUOVA (SAN CASCIANO) – Una caduta accidentale in mountain bike mentre stava percorrendo il sentiero nel bosco che, dal lago di Chiesanuova, porta fino al Pian De’ Cerri.

    Ha coinvolto nella mattinata di oggi, domenica 30 giugno, un uomo di 64 anni.

    Caduta che  ha fatto muovere questa mattina la macchina dei soccorsi, con l’intervento di due squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di San Casciano, e due ambulanze (dell’Humanitas di Scandicci e della Misericordia del Galluzzo).

    Un luogo impervio e difficile da raggiungere con le ambulanze; così i soccorritori, una volta arrivati sul posto ed aver raggiunto a piedi il luogo dell’incidente, hanno stabilizzato il ciclista.

    I vigili del fuoco hanno raggiunto il lago e, attesi da un amico dell’uomo, hanno proseguito a piedi.

    Utilizzato anche il fuoristrada di un cittadino (Matteo, che abita vicino al luogo dell’incidente) che si è messo a disposizione per il trasporto delle attrezzature.

    Una volta raggiunto l’uomo insieme al personale sanitario, è stato immobilizzato l’arto inferiore e posizionato sulla tavola spinale.

    Per poi essere trasportato sul fuoristrada fino a raggiungere il veicolo sanitario sulla strada principale, per il successivo trasporto in pronto soccorso.

    Tutto si è risolto per il meglio, con traumi di tipo ortopedico e un po’ di spavento per il ciclista (entrato al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio in codice verde) e i suoi compagni di uscita.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...